venerdì 19 aprile 2013

LE BAL DU MOULIN DE LA GALETTE - Pierre-Auguste Renoir


Ballo al Moulin de la Galette (1876) - Pierre-Auguste Renoir
Parigi, Musée d’Orsay - Olio su tela, cm 131 x 175


   
Uno dei manifesti della pittura impressionista è quasi certamente questo capolavoro di Renoir
Il quadro, esposto nel 1877 alla terza mostra degli impressionisti, rappresenta, con infinita armonia e delicatezza la semplicità gioiosa dei balli domenicali, dove la spensieratezza è sovrana.

Per realizzare questo grande dipinto e lavorare indisturbato Renoir affitta uno studio in rue Cortot dove, nei sei mesi che gli serviranno per portare a termine l’opera, esegue molti schizzi e chiede ad alcuni amici di posare per lui.

All’Ordrupgaardsamlingen di Copenaghen è conservato un bozzetto, olio su tela, grande circa la metà dell’opera definitiva, che mette in evidenza il criterio di lavoro del pittore, il modo in cui disegna i personaggi relazionandoli con lo sfondo, studiando attentamente l’intensità delle luci e l’armonia tra i colori.

L’artista riesce benissimo a dare l’impressione della spontaneità e della naturalezza dei soggetti, anche se in realtà per realizzare questa composizione studia attentamente ogni dettaglio e costruisce la scena con scrupolosa puntualità.

Il “Moulin de la Galette” si trova a Montmartre vicino al “vero” mulino “Le Blue Fin” ed è a questo che deve parte del suo nome, mentre le “Galettes” sono biscotti sottili e secchi che vengono abitualmente serviti col vino dolce.

Questo caffè all’aperto è molto frequentato per i suoi balli che iniziano ogni domenica alle tre e continuano, alla luce dei lampioni a gas le cui bocce bianche dominano la parte alta del quadro, fino a mezzanotte.

Oltre a Renoir questo luogo viene riprodotto da altri pittori famosi, tra i tanti ricordo Van Gogh, Toulose-Lautrec e Picasso

Questa è la prima delle due versioni eseguite da Renoir: il secondo dipinto dopo essere stato di proprietà di Georges De Bello e successivamente di John Hay Whitney, un collezionista statunitense, il 17 maggio del 1990 è stato acquistato dal giapponese Ryoei Saito che è riuscito ad aggiudicarselo da Sotheby’s a New York, per la cifra di 78,1 milioni di dollari.

Questo quadro faceva invece parte della collezione di Gustave Caillebotte e nel 1894 entra a far parte delle raccolte dello stato francese insieme ad altre opere del lascito dell’artista.


 GLI AMICI DI RENOIR:

Pare un vero e proprio inno all’amicizia e alla gioia di vivere questa opera che il pittore propone sottolineando i momenti lieti e spensierati della giovinezza.

Tra i vari personaggi intenti nelle danze sono riconoscibili alcuni amici di Renoir, Henri Gervex, Eugène-Pierre Lestringues e Paul Lothe che poserà per l’artista altre volte nei panni di ballerino.

Marguerite Legrand (Margot), è la ballerina in rosa, il suo cavaliere è don Pedro Vedel de Solares y Cardenes.

Seduti al tavolo, nell’angolo inferiore destro si riconoscono le sorelle Estelle e Jeanne Margot, sarte di professione e occasionalmente modelle.
I tre uomini sono Georges Rivière (futuro biografo di Renoir), Norbert Goeneutte e Franc Lamy, entrambi pittori.




LE SPIGOLATRICI (The Gleaners) - Jean-François Millet


Le spigolatrici (1857) Jean-François Millet
Parigi, Musée d’Orsay
Olio su tela, cm 83 x 111

Nel grande campo, illuminato dalla calda e intensa luce del sole estivo, tre donne con movimenti misurati e pazienti stanno spigolando. I loro gesti sembrano seguire i ritmi lenti di una preghiera.

Molti critici vedono nelle opere di Millet una contrapposizione tra la semplice vita contadina e la frenesia nevrotica della borghesia parigina

Jean-François Millet, allievo di Paul Delaroche, esordisce al Salon nel 1840: in gioventù ritrae prevalentemente soggetti mitologici e ricorda nello stile Eustache Le Soeur e Nicolas Poussin.

A causa di un’epidemia di colera scoppiata a Parigi tra il 1848 e il 1849, Millet va a vivere a Barbizon, in una casa vicina a quella di Théodore Rousseau, dove passa gran parte della sua esistenza a contatto col gruppo di paesaggisti che amano dipingere nella vicina foresta di Fontainebleau.

Nel 1848 presenta al Salon “Lo spulatore e da allora il pittore si dedica quasi unicamente ai temi rurali in cui rivive l’infanzia felice trascorsa in campagna coi genitori.

Incurante delle aspre considerazioni dei critici che lo tacciano di essere “Peintre de l’ignoble”, egli continua per la propria strada e sceglie di dedicare i suoi dipinti alla vita e al lavoro dei contadini, che descrive con grande partecipazione umana ed emotiva.

La sua caparbietà gli da ragione e a poco a poco i suoi quadri vengono capiti e rivalutati , nel 1867 è invitato all’Esposizione Universale di Parigi; l’anno seguente è membro onorario della Società delle Belle Arti di Bruxelles e viene nominato cavaliere della Legion d’Onore.

Al contrario di Honoré Daumier, il cui impegno sociale viene manifestato in opere dai contenuti politici, Millet non ama i toni critici e sprezzanti, egli preferisce le atmosfere semplici ma allo stesso tempo profondamente suggestive.

Il suo naturalismo così simile al realismo di Corbert è scarno ed essenziale e si manifesta attraverso forme elementari, dal disegno appena accennato e da un sapiente dosaggio della luce e dei colori, alla ricerca di armonici e delicati accordi cromatici che nel corso degli anni verranno attentamente studiati da molti impressionisti, in particolar modo da Pissarro e Monet.
  

   
Nel 1867 questo quadro è presentato, con grande successo, all’Esposizione Mondiale. Il dipinto è fonte di ispirazione per numerosi artisti, da Vincent Van Gogh a Salvador Dalì che lo usa come modello per varie reinterpretazioni in chiave surrealista.

L’opera raffigura la preghiera serale alla fine di una lunga giornata di lavoro. La donna, assorta dalla preghiera, esprime nella posizione tutta la sua devozione. L’uomo sembra invece meno concentrato e coinvolto.

Lo stello Millet, pur credente, non è particolarmente osservante, si sposa in chiesa poco prima di morire e i suoi figli vengono battezzati alcuni anni dopo la nascita.
  
Il recinto delle pecore. Chiaro di luna (1861) Jean- François Millet
Parigi, Musée d’Orsay - Olio su tela, cm 39,5 x 57








   
La luna che illumina questo paesaggio notturno diffonde la sua luce con un movimento ondulatorio che pare pulsare ritmicamente.

Una sensazione di quiete e pace pervadono la composizione: il pastore è solo una sagoma scura i cui gesti lenti e misurati, sono silenziosi e insieme maestosi.

Anche le sagome delle pecore strette le une alle altre, sono quasi indistinte, appena illuminate dal chiarore lunare.




STORIA DI UN TAGLIABAMBU' (The Tale of the Bamboo Cutter - 竹取物語) - Anonimo




Storia di un tagliabambù 

Anonimo 

Anno di pubblicazione – 900 ca.

Lingua originale – Giapponese 

Versione Moderna – Yasunari Kawabata 1998 

Titolo originale – Taketori Monogatari

The Tale of the Bamboo Cutte







La leggenda del tagliatore di bambù, la più antica opera teatrale giapponese che ci sia giunta, è definita insieme a “Storia di Genji il principe splendente” capostipite di tutti i romanzi.

Esistono varie teorie circa l’esatta data della sua composizione, ma si ritiene che sia apparsa tra la fine del nono e l’inizio del decimo secolo.

La sua straordinaria popolarità, insieme alle riscritture di cui è stata oggetto, testimoniano il suo valore archetipico all’interno della cultura giapponese.


Il testo narra la storia di Kaguya-hime, una bellissima principessa trovata ancora bambina da un vecchio tagliatore di bambù.

La bellezza della ragazza rapisce il cuore degli uomini giapponesi e, per vederla sposata, il suo custode le propone cinque pretendenti.

Restia all’idea, l’insensibile Kaguya-hime richiede agli uomini delle imprese impossibili; essi usano subdolamente il denaro e la propria posizione sociale per convincerla di averle portate a termine.

Uno dei pretendenti ingaggia un gruppo di operai che lavora notte e dì per farle un ramo d’oro, un altro paga un cinese affinché gli trovi una tuta ignifuga.

Ogni fallimento dei corteggiatori porta alla nascita di un proverbio.

Un’impresa sfortunata è “sciocca come una prugna” perché il grande consigliere, incapace di portare alla principessa Kaguya-hime il gioiello di un drago, si fa sostituire gli occhi con due pietre simili a due susine mature.

Bellissima la versione moderna del libro magnificamente illustrata da Masayuki Miyata.


Afrodisiaco (1) Aglietta (1) Albani (2) Alberti (1) Alda Merini (1) Alfieri (4) Altdorfer (2) Alvaro (1) Amore (2) Anarchici (1) Andersen (1) Andrea del Castagno (3) Andrea del Sarto (4) Andrea della Robbia (1) Anonimo (2) Anselmi (1) Antonello da Messina (4) Antropologia (7) APPELLO UMANITARIO (5) Apuleio (1) Architettura (4) Arcimboldo (1) Ariosto (4) Arnolfo di Cambio (2) Arp (1) Arte (4) Assisi (1) Astrattismo (3) Astrologia (1) Astronomia (3) Attila (1) Aulenti (1) Autori (7) Avanguardia (11) Averroè (1) Baccio della Porta (2) Bacone (2) Baldovinetti (1) Balla (1) Balzac (2) Barbara (1) Barocco (1) Baschenis (1) Baudelaire (2) Bayle (1) Bazille (4) Beato Angelico (6) Beccafumi (3) Befana (1) Bellonci (1) Bergson (1) Berkeley (2) Bernini (1) Bernstein (1) Bevilacqua (1) Biografie (11) Blake (2) Boccaccio (2) Boccioni (2) Böcklin (2) Body Art (1) Boiardo (1) Boito (1) Boldini (3) Bonheur (3) Bonnard (2) Borromini (1) Bosch (4) Botanica (1) Botticelli (7) Boucher (9) Bouts (2) Boyle (1) BR (1) Bramante (2) Brancati (1) Braque (1) Breton (3) Brill (2) Brontë (1) Bronzino (4) Bruegel il Vecchio (3) Brunelleschi (1) Bruno (2) Buddhismo (1) Buonarroti (1) Byron (2) Caillebotte (2) Calcio (1) Calvino (2) Calzature (1) Camillo Prampolini (1) Campanella (4) Campin (1) Canaletto (4) Cancro (2) Canova (2) Cantù (1) Capitalismo (3) Caravaggio (19) Carlevarijs (2) Carlo Levi (3) Carmi (1) Carpaccio (3) Carrà (1) Carracci (4) Carriere (1) Carroll (1) Cartesio (3) Casati (1) Cattaneo (1) Cattolici (1) Cavalcanti (1) Cellini (2) Cervantes (3) Cézanne (19) Chagall (3) Chardin (4) Chassériau (2) Chaucer (1) CHE GUEVARA (1) Cialente (1) Cicerone (8) Cimabue (4) Cino da Pistoia (1) Città del Vaticano (3) Clarke (1) Classici (26) Classicismo (1) Cleland (1) Collins (1) COMMUNITY (2) Comunismo (28) Condillac (1) Constable (4) Copernico (2) Corano (1) Cormon (2) Corot (9) Correggio (4) Cosmesi (1) Costa (1) Courbet (9) Cousin il giovane (2) Couture (2) Cranach (3) Crepuscolari (1) Crespi (2) Crespi detto il Cerano (1) Creta (2) Crispi (1) Cristianesimo (3) Crivelli (2) Croce (1) Cronin (1) Cubismo (1) CUCINA (9) Cucina friulana (2) D'Annunzio (1) Dadaismo (1) Dalì (5) Dalle Masegne (1) Dante Alighieri (8) Darwin (2) Daumier (6) DC (1) De Amicis (1) De Champaigne (2) De Chavannes (1) De Chirico (4) De Hooch (2) De La Tour (4) De Nittis (2) De Pisis (1) De' Roberti (2) Defoe (1) Degas (16) Del Piombo (4) Delacroix (6) Delaroche (2) Delaunay (2) Deledda (1) Dell’Abate (2) Derain (2) Descartes (2) Desiderio da Settignano (1) Dickens (8) Diderot (2) Disegni (2) Disegni da colorare (10) Disegni Personali (2) Disney (1) Dix (3) Doganiere (5) Domenichino (2) Donatello (4) Donne nella Storia (42) Dossi (1) Dostoevskij (7) DOTTRINE POLITICHE (75) Dova (1) Du Maurier (1) Dufy (3) Dumas (1) Duprè (1) Dürer (9) Dylan (2) Ebrei (9) ECONOMIA (7) Edda Ciano (1) Edison (1) Einstein (2) El Greco (9) Eliot (1) Elsheimer (2) Emil Zola (3) Energia alternativa (6) Engels (10) Ensor (3) Epicuro (1) Erasmo da Rotterdam (1) Erboristeria (7) Ernst (3) Erotico (1) Erotismo (4) Esenin (1) Espressionismo (3) Etruschi (1) Evangelisti (3) Fallaci (1) Fantin-Latour (1) Fascismo (26) Fattori (4) Faulkner (1) Fautrier (1) Fauvismo (1) FAVOLE (2) Fedro (1) FELICITÀ (1) Fenoglio (2) Ferragamo (1) FIABE (6) Fibonacci (1) Filarete (1) Filosofi (1) Filosofi - A (1) Filosofi - F (1) Filosofi - M (1) Filosofi - P (1) Filosofi - R (1) Filosofi - S (1) FILOSOFIA (55) Fini (1) Finkelstein (1) Firenze (1) Fisica (5) Fitoterapia (10) Fitzgerald (1) Fiume (1) Flandrin (1) Flaubert (4) Fogazzaro (2) Fontanesi (1) Foppa (1) Foscolo (6) Fougeron (1) Fouquet (4) Fra' Galgario (2) Fra' Guglielmo da Pisa (1) Fragonard (9) Frammenti (1) Francia (2) François Clouet (2) Freud (1) Friedrich (5) FRIULI (8) Futurismo (3) Gadda (2) Gainsborough (14) Galdieri (1) Galilei (2) Galleria degli Uffizi (1) Gamberelli (1) Garcia Lorca (1) Garcìa Lorca (1) Garibaldi (2) Gassendi (1) Gauguin (17) Gennaio (1) Gentile da Fabriano (2) Gentileschi (2) Gerard (1) Gérard (1) Gérard David (2) Géricault (7) Gérôme (2) Ghiberti (1) Ghirlandaio (2) Gialli (1) Giallo (1) Giambellino (1) Giambologna (1) Gianfrancesco da Tolmezzo (1) Gilbert (1) Ginzburg (1) Gioberti (1) Giordano (3) Giorgione (15) Giotto (12) Giovanni Bellini (10) Giovanni della Robbia (1) Giovanni XXIII (8) Giustizia (1) Glossario dell'arte (19) Gnocchi-Viani (1) Gobetti (1) Goethe (9) Gogol' (2) Goldoni (1) Gončarova (2) Gorkij (3) Gotico (1) Goya (11) Gozzano (2) Gozzoli (1) Gramsci (4) Grecia (2) Greene (1) Greuze (4) Grimm (2) Gris (2) Gros (7) Grosz (3) Grünewald (5) Guadagni (1) Guardi (6) Guercino (1) Guest (1) Guglielminetti (1) Guglielmo di Occam (1) Guinizelli (1) Gutenberg (2) Guttuso (4) Hals (3) Hawthorne (1) Hayez (4) Heckel (1) Hegel (6) Heine (1) Heinrich Mann (1) Helvétius (1) Hemingway (3) Henri Rousseau (3) Higgins (1) Hikmet (1) Hobbema (2) Hobbes (1) Hodler (1) Hogarth (4) Holbein il Giovane (4) Hugo (1) Hume (2) Huxley (1) Il Ponte (2) Iliade (1) Impressionismo (85) Indiani (1) Informale (1) Ingres (7) Invenzioni (31) Islam (5) Israele (1) ITALIA (2) Italo Svevo (5) Jacopo Bellini (4) Jacques-Louis David (9) James (1) Jean Clouet (2) Jean-Jacques Rousseau (3) Johns (1) Jordaens (2) Jovine (3) Kafka (3) Kandinskij (4) Kant (9) Kautsky (1) Keplero (1) Kierkegaard (1) Kipling (1) Kirchner (4) Klee (3) Klimt (4) Kollwitz (1) Kuliscioff (1) Labriola (2) Lancret (3) Land Art (1) Larsson (1) Lavoro (2) Le Nain (3) Le Sueur (2) Léger (2) Leggende (1) Leggende epiche (1) Leibniz (1) Lenin (7) Leonardo (43) Leopardi (3) Letteratura (22) Levi Montalcini (1) Liala (1) Liberalismo (1) LIBERTA' (28) LIBRI (23) Liotard (5) Lippi (5) Locke (4) Lombroso (1) Longhi (3) Lorenzetti (3) Lorenzo il Magnifico (1) Lorrain (5) Lotto (6) Luca della Robbia (1) Lucia Alberti (1) Lucrezio (2) Luini (2) Lutero (3) Macchiaioli (1) Machiavelli (10) Maderno (1) Magnasco (1) Magritte (4) Maimeri (1) Makarenko (1) Mallarmé (2) Manet (14) Mantegna (8) Manzoni (4) Maometto (4) Marcks (1) MARGHERITA HACK (1) Marquet (2) Martini (7) Marx (17) Marxismo (9) Masaccio (7) Masolino da Panicale (1) Massarenti (1) Masson (2) Matisse (6) Matteotti (2) Maupassant (1) Mauriac (1) Mazzini (5) Mazzucchelli detto il Morazzone (1) Medicina (4) Medicina alternativa (23) Medicina naturale (17) Meissonier (2) Melozzo da Forlì (2) Melville (1) Memling (4) Merimée (1) Metafisica (4) Metalli (1) Meynier (1) Micene (2) Michelangelo (11) Mickiewicz (1) Millais (1) Millet (4) Minguzzi (1) Mino da Fiesole (1) Miró (2) Mistero (10) Modigliani (4) Molinella (1) Mondrian (4) Monet (14) Montaigne (1) Montessori (2) Monti (3) Monticelli (2) Moore (1) Morandi (4) Moreau (4) Morelli (1) Moretto da Brescia (2) Morisot (3) Moroni (2) Morse (1) Mucchi (16) Munch (2) Murillo (4) Musica (14) Mussolini (5) Mussulmani (5) Napoleone (11) Natale (8) Nazismo (17) Némirovsky (1) Neo-impressionismo (3) Neoclassicismo (1) Neorealismo (1) Neruda (2) Newton (2) Nietzseche (1) Nievo (1) Nobel (1) Nolde (2) NOTIZIE (1) Nudi nell'arte (52) Odissea (1) Olocausto (6) Omeopatia (18) Omero (2) Onorata Società (1) Ortese (1) Oudry (1) Overbeck (2) Ovidio (1) Paganesimo (1) Palazzeschi (1) Palizzi (1) Palladio (1) Palma il Vecchio (1) Panama (1) Paolo Uccello (5) Parapsicologia (1) Parini (3) Parmigianino (3) Pascal (1) Pascoli (3) Pasolini (3) Pavese (3) Pedagogia (2) Pellizza da Volpedo (2) PERSONAGGI DEL FRIULI (30) Perugino (3) Petacci (1) Petrarca (4) Piazzetta (2) Picasso (8) Piero della Francesca (8) Piero di Cosimo (2) Pietro della Cortona (1) Pila (2) Pinturicchio (2) Pirandello (2) Pisanello (2) Pisano (1) Pissarro (10) Pitagora (1) Plechanov (1) Poe (1) Poesie (4) Poesie Classiche (18) POESIE di DONNE (2) Poesie personali (16) POETI CONTRO IL RAZZISMO (1) POETI CONTRO LA GUERRA (18) Poliziano (1) Pollaiolo (4) Pomodoro (1) Pomponazzi (1) Pontano (1) Pontormo (1) Pop Art (1) Poussin (9) Pratolini (1) Premi Letterari (3) Prévost (1) Primaticcio (2) Primo Levi (1) Problemi sociali (2) Procaccini (1) PROGRAMMI PC (1) Prostituzione (1) Psicoanalisi (1) PSICOLOGIA (5) Pubblicità (1) Pulci (1) Puntitismo (3) Puvis de Chavannes (1) Quadri (2) Quadri personali (1) Quarton (2) Quasimodo (1) Rabelais (1) Racconti (1) Racconti personali (1) Raffaello (20) Rasputin (1) Rauschenberg (1) Ravera (1) Ray (1) Razzismo (1) Realismo (3) Rebreanu (1) Recensione libri (15) Redon (1) Regina Bracchi (1) Religione (7) Rembrandt (10) Reni (4) Renoir (19) Resistenza (8) Ribera (4) RICETTE (3) Rimbaud (2) Rinascimento (3) RIVOLUZIONARI (55) Rococò (1) Roma (6) Romantici (1) Romanticismo (1) Romanzi (3) Romanzi rosa (1) Rossellino (1) Rossetti (1) Rosso Fiorentino (3) Rouault (1) Rousseau (3) Rovani (1) Rubens (13) Russo (1) Sacchetti (1) SAGGI (11) Salute (16) Salvator Rosa (2) San Francesco (5) Sannazaro (2) Santi (1) Sassetta (2) Scapigliatura (1) Scheffer (1) Schiele (3) Schmidt-Rottluff (1) Sciamanesimo (1) Sciascia (2) Scienza (8) Scienziati (13) Scipione (1) Scoperte (33) Scoto (1) Scott (1) Scrittori e Poeti (24) Scultori (2) Segantini (2) Sellitti (1) Seneca (2) Sereni (1) Sérusier (2) Sessualità (5) Seurat (3) Severini (1) Shaftesbury (1) Shoah (7) Signac (3) Signorelli (2) Signorini (1) Simbolismo (2) Sindacato (1) Sinha (1) Sironi (2) Sisley (3) Smith (1) Socialismo (45) Società segrete (1) Sociologia (4) Socrate (1) SOLDI (1) Soldi Internet (1) SOLIDARIETA' (6) Solimena (2) Solženicyn (1) Somerset Maugham (3) Sondaggi (1) Sorel (2) Soulages (1) Soulanges (2) Soutine (1) Spagna (1) Spagnoletto (4) Spaventa (1) Spinoza (2) Stampa (2) Steinbeck (1) Stendhal (1) Stevenson (4) Stilista (1) STORIA (68) Storia del Pensiero (81) Storia del teatro (1) Storia dell'arte (123) Storia della tecnica (24) Storia delle Religioni (47) Stubbs (1) Subleyras (2) Superstizione (1) Surrealismo (1) Swift (3) Tacca (1) Tacito (1) Tasca (1) Tasso (2) Tassoni (1) Ter Brugghen (2) Terapia naturale (18) Terracini (1) Thomas Mann (6) Tiepolo (4) Tina Modotti (1) Tintoretto (8) Tipografia (2) Tiziano (18) Togliatti (2) Toland (1) Tolstoj (2) Tomasi di Lampedusa (3) Toulouse-Lautrec (5) Tradizioni (1) Troyon (2) Tura (2) Turati (2) Turgenev (2) Turner (6) UDI (1) Ugrešić (1) Umanesimo (1) Umorismo (1) Ungaretti (3) Usi e Costumi (1) Valgimigli (2) Van Der Goes (3) Van der Weyden (4) Van Dyck (6) Van Eyck (8) Van Gogh (15) Van Honthors (2) Van Loo (2) Vangelo (3) Velàzquez (8) Veneziano (2) Verdura (1) Verga (10) Verismo (10) Verlaine (5) Vermeer (8) Vernet (1) Veronese (4) Verrocchio (2) VIAGGI (2) Viani (1) Vico (1) Video (13) Vigée­-Lebrun (2) VINI (3) Virgilio (3) Vittorini (2) Vivanti (1) Viviani (1) Vlaminck (1) Volta (2) Voltaire (2) Vouet (4) Vuillard (3) Warhol (1) Watson (1) Watteau (9) Wells (1) Wilde (1) Winterhalter (1) Witz (2) Wright (1) X X X da fare (34) Zurbarán (3)