lunedì 29 aprile 2013

IL BACIO (El beso - The kiss) - Pablo Neruda



IL BACIO
Pablo Neruda

Ti manderò un bacio con il vento 
e so che lo sentirai,
ti volterai senza vedermi ma io sarò lì
Siamo fatti della stessa materia
di cui sono fatti i sogni
Vorrei essere una nuvola bianca
in un cielo infinito
per seguirti ovunque e amarti ogni istante.
Se sei un sogno non svegliarmi
Vorrei vivere nel tuo respiro
Mentre ti guardo muoio per te
Il tuo sogno sarà di sognare me
Ti amo perché ti vedo riflesso
in tutto quello che c'é di bello
Dimmi dove sei stanotte
ancora nei miei sogni ?
Ho sentito una carezza sul viso
arrivare fino al cuore
Vorrei arrivare fino al cielo
e con i raggi del sole scriverti ti amo
Vorrei che il vento soffiasse ogni giorno
tra i tuoi capelli,
per poter sentire anche da lontano
il tuo profumo!
Vorrei fare a te quello
che la primavera fa ai ciliegi...

* * *

Te mando un beso con el viento
y sé que sientes,
te das la vuelta sin verme, pero yo estaré allí.
Estamos hechos de la misma materia
de los cuales están hechos los sueños
Me gustaría ser una nube blanca
en un cielo infinito
a seguir a todas partes y disfrutando cada momento.
Si eres un sueño no despertarme
Yo quiero vivir en tu aliento
Mientras te miro muero para ti
Su sueño se hará soñar conmigo
Te quiero porque te ves reflejado
en todo lo que es bello
Dime dónde estás esta noche
incluso en mis sueños?
Sentí una palmada en la cara
llegar al corazón
Me gustaría llegar al cielo
y con los rayos del sol para escribir Te amo
Me gustaría que el viento soplaba cada día
a través de tu pelo,
con el fin de escuchar de lejos
tu olor!
Me gustaría hacer contigo lo que

la primavera hace con los cerezos...

* * *

 I'll send you a kiss in the wind 
        and I know you feel, 
        you turn around without seeing me, but I'll be there 
        We are made ​​of the same stuff 
        of which dreams are made ​​of 
        I would like to be a white cloud 
        in an endless sky 
        to follow you everywhere and loving every moment. 
        If you are a dream, do not wake me 
        I would live in your breath 
        while you watch mad about you
        Your dreams will be dreaming of me 
        I love you because you see reflected 
        in everything that is beautiful 
        Tell me where are you tonight 
        in my dreams again?
        I felt a pat on the face 
        up to the heart
        I felt a pat on the face  
and the sun's rays to write I love you 
 I would like to get up to the sky 
          I wish the wind blew every day 
        in your hair, 
        even from far away to hear 
        your scent!
I would like to treat you like what 
the spring does with cherry trees...




domenica 28 aprile 2013

LA COLAZIONE DEI CANOTTIERI (Luncheon of the Boating) - Pierre-Auguste Renoir


La colazione dei canottieri (1880-1881)
Pierre-Auguste Renoir
Washington, Collezione Phillips
Olio su tela, cm 130 x 173



    
Osservando l’opera:

Il personaggio in piedi a sinistra è il figlio del proprietario del locale, Alphonse Fournaise. Egli indossa il tipico cappello di paglia dei canottieri e osserva gli altri commensali ostentando i possenti bicipiti, gonfiando il torace, nella speranza di essere notato da qualche avvenente ragazza. Renoir dedica alcuni ritratti alla famiglia Fournaise, tra cui quello della sorella di Alphonse, “Alphonsine” dipinto ne 1875 e conservato a San Paolo, Brasile al Museo de Arte.

La ragazza seduta a sinistra col cagnolino è la diciannovenne Aline Charigot, amica e modella di Renoir che a quel tempo aveva trentanove anni, successivamente Aline diventerà sua moglie.

Bellissima la natura morta che il pittore ha dipinto sulla tavola imbandita, forse una tra le sue più belle, con i bicchieri, le bottiglie e la frutta che spiccano sulla tovaglia candida.

Per creare un’atmosfera ancora più intima e raccolta il pittore ci mostra solo una piccola parte della Senna dove si intravedono alcune imbarcazioni seminascoste dalla fitta vegetazione.

Al centro del dipinto, seduto di spalle, si vede il barone Barbier, mentre invece il personaggio con la tuba è Charles Ephrussi direttore della “Gazette des Beaux-Arts”

In fondo a destra si intravedono il funzionario Lestringues, con la bombetta, il giornalista Lothe e Jeanne Samary, un’attrice che Renoir aveva già raffigurato in altri ritratti.

I tre personaggi in primo piano a destra sono Angéle, una modella che posa anche per la donna col bicchiere al centro della tela, il giornalista Maggiolo, in piedi, e Gustave Caillebotte, appassionato canottiere, seduto.
  
Pierre-Auguste Renoir - Autoritratto a 35 anni (1876)
Fogg Art Museum - Cambridge, Massachusetts
Olio su tela cm 70,8 x 54,6
  
Il dipinto è ambientato sulla terrazza del ristorante La Fournaise, posto su un’isola sulla Senna, a Chatou: è un locale molto frequentato da turisti parigini, che vi praticano il canottaggio nei giorni festivi.

Anche Maupassant prende spunto da questo luogo per il suo romanzo “Restaurant Grillon” e Gustave Goetschy nel 1879 vi colloca gli avvenimenti del suo componimento naturalista “Les Canotiers”.

La medesima ambientazione viene utilizzata dal pittore per un’altra tela dipinta nel 1881, dal titolo “La terrazza” ora conservata a Chicago al The Art Istitute, il quadro raffigura l’attrice Madam Darlaud in compagnia di una fanciulla.

Ma torniamo alla “Colazione dei canottieri”, fu Emile Zola che sfidando gli impressionisti propose di cimentarsi in opere di grandi dimensioni ambiziose e complesse.

È questo il motivo che spinge Renoir ad ampliare e sviluppare il tema dei canottieri, affrontato in passato, ma con soli 3 personaggi, nel dipinto “Colazione in riva al fiume”

Nell’agosto del 1880 Renoir scrive una lettera a Jean Bérard, dove, sfogandosi con l’amico, gli racconta delle difficoltà che incontra nel dipingere un quadro tanto impegnativo che teme possa essere al di sopra delle sue forze.

Ma all’inizio del 1881 il quadro è terminato e Durand-Rouel lo acquista.

A differenza del dipinto “Ballo al Moulin de la Galette” di quattro anni prima, la mano di Renoir è più sicura e viene meglio delineata la psicologia dei personaggi.

I suoi modelli sono gli amici con cui ama trascorrere il suo tempo lietamente all’aperto, in riva al fiume.

Nessuno dei personaggi della composizione guarda lo spettatore e la loro disposizione appare casuale e disordinata.
  
L'artista non vuole dare l'idea di una scena costruita o di una rappresentazione rivolta a un pubblico, ma a una situazione vera e reale, che il pittore coglie con immediatezza e spontanea naturalezza, proprio come farebbe un fotografo.

UN GIORNO DI GLORIA PER MISS PETTIGREW (Miss Pettigrew Lives for a Day) – Winifred Watson


“La signorina Pettigrew aprì la porta dell’ufficio di collocamento ed entrò quando l’orologio segnava le nove e un quarto. Come al solito nutriva poche speranze…..”

Il romanzo racconta ventiquattr’ore della vita della trasandata zitella Guinevere Pettigrew, che viene mandata dall’ufficio di collocamento a casa della signorina Fosse, cantante di night club dal comportamento piuttosto immorale, in veste di governante.


Praticamente scaraventata in un mondo fatto di cocktail mattutini, cocaina di cui sbarazzarsi e scorazzate tra bei ammiratori pericolosi, la signorina Pettigrew resta però scioccata soprattutto dal malizioso brivido dei cosmetici.

Leggendo questo libro si prova un’intensa inquietudine per l’impaurita e riservata Guinevere, ma man mano che le pagine scorrono ci si rende conto che questo romanzo ha in serbo molte sorprese.



Winifred Watson  (1907-2002)
Nel corso della giornata, in una serie di abili interventi, arguti equivoci, brillanti battute e gin sufficiente ad abbattere una donna perbene, Guinevere rivela non solo ai suoi nuovi amici, ma soprattutto a se stessa, di essere un’ancora di salvezza in più di un’occasione.

Secondo il mio parere questo è un romanzo piacevole, intelligente e malizioso che ci ricorda che non è mai troppo tardi per avere una seconda chance, non è mai troppo tardi per cominciare a vivere.

venerdì 26 aprile 2013

MARTIRIO DELLE SANTE RUFINA E SECONDA - Quadro delle Tre Mani (Martyrdom of Saints Rufina and Second) – Pinacoteca di Brera

Martirio delle Sante Rufina e Seconda
(Quadro d
elle Tre Mani) 1622-1625 circa 
Pinacoteca di Brera - 
MilanoOlio su tela cm 192×192  

  
Il Martirio delle Sante Rufina e Seconda, un quadro tra i più particolari della pittura lombarda del Seicento, è detto anche Quadro delle Tre Mani perché realizzato da tre maestri diversi: Giulio Cesare Procaccini, Pier Francesco Mazzucchelli, detto il Morazzone e Giovan Battista Crespi, detto il Cerano.

Il dipinto, di forma quadrata dalle considerevoli dimensioni ( cm 192 x 192 ), illustra la fine di Rufina e Seconda, due giovani fanciulle cristiane fidanzate con due soldati romani. Quando gli uomini rinnegarono la loro fede cristiana denunciarono le ragazze ad Archesilao, cavaliere sotto l’impero di Valeriano e Gallieno, che le fece assassinare mentre tentavano di fuggire dall’Urbe.

Il progetto alla base dell’opera era quello di fare in modo che i tre più grandi rappresentanti della pittura lombarda del momento generassero un’opera a cui ognuno partecipasse con un saggio delle proprie caratteristiche espressive.

Morazzone: che coi suo toni drammatici, giocati sui contrasti concettuali fra luce e ombra come fra anima e carne,  si trova del tutto a suo agio.

Procaccini: il bolognese che porta nella Lombardia mistica di quegli anni un rinnovato senso dell’eleganza formale.

Cerano: il più conosciuto dei tre, il prediletto dai Borromeo, primo maestro dell’Accademia Ambrosiana è un artista di grandi passioni intime che tutto determinano.

Nato dunque per confermare la grandiosità dei tre, il dipinto dimostra limiti che sono insiti nella stesso lavoro, ovvero un’eccedenza di affettazione in cui la capacità di ognuno non riesce a dare al quadro un senso di armonia.
  
  
Osservando l’opera:

La parte sinistra del quadro è opera del Cerano che in virtù delle sue indubbie capacità nella rappresentazione degli animali, spetta il compito di dipingere il cavaliere col suo destriero e il cane che un angioletto pietoso ferma per impedirgli di avventarsi sulla già decapitata Santa Rufina

Tocca al Morazzone, esperto pittore di battaglie, dipingere il carnefice al centro. Un boia dalla pelle olivastra che si prepara per dare il colpo finale al collo di Santa Seconda, la cui testa viene tenuta ferma da un altro uomo alle sue spalle.

Santa Seconda, sulla parte destra della grande tela, è opera di Giulio Cesare Procaccini, che la ritrae mentre in estasi attende il supplizio volgendo il volto verso la luce divina che percorre diagonalmente la scena.


L'opera è esposta a Milano alla Pinacoteca di Brera 

SE (IF) - Rudyard Kipling



Rudyard Kipling
(30 Dicembre  1865 - 18 Gennaio 1936)


IF

If you can keep your head when all about you
Are losing theirs and blaming it on you;
If you can trust yourself when all men doubt you,
But make allowance for their doubting too:
If you can wait and not be tired by waiting,
Or being lied about, don't deal in lies,
Or being hated, don't give way to hating,
And yet don't look too good, nor talk too wise;

If you can dream, and not make dreams your master;
If you can think,  and not make thoughts your aim,
If you can meet with Triumph and Disaster
And treat those two impostors just the same:
If you can bear to hear the truth you've spoken
Twisted by knaves to make a trap for fools,
Or watch the things you gave your life to, broken,
And stoop and build 'em up with worn-out tools;

If you can make one heap of all your winnings
And risk it on one turn of pitch-and-toss,
And lose, and start again at your beginnings
And never breathe a word about your loss:
If you can force your heart and nerve and sinew
To serve your turn long after they are gone,
And so hold on when there is nothing in you
Except the Will which says to them: "Hold on!"

If you can talk with crowds and keep your virtue,
Or walk with Kings, nor lose the common touch,
If neither foes nor loving friends can hurt you,
If all men count with you, but none too much:
If you can fill the unforgiving minute
With sixty seconds' worth of distance run,
Yours is the Earth and everything that's in it,
And - which is more - you'll be a Man, my son!



SE

Se riesci a tenere la testa a posto quando tutti intorno a te
L'hanno persa e danno la colpa a te,
Se puoi avere fiducia in te stesso quando tutti dubitano di te,
Ma prendi in considerazione anche i loro dubbi.
Se sai aspettare senza stancarti dell'attesa,
O essendo calunniato, non ricambiare con calunnie,
O essendo odiato, non dare spazio all'odio,
Senza tuttavia sembrare troppo buono, né parlare troppo da saggio;

Se puoi sognare, senza fare dei sogni i tuoi padroni;
Se puoi pensare, senza fare dei pensieri il tuo scopo,
Se sai incontrarti con il Trionfo e la Rovina
E trattare questi due impostori allo stesso modo.
Se riesci a sopportare di sentire la verità che hai detto
Distorta da furfanti per ingannare gli sciocchi,
O guardare le cose per le quali hai dato la vita, distrutte,
E piegarti a ricostruirle con strumenti logori.

Se puoi fare un solo mucchio di tutte le tue fortune
E rischiarlo in un unico lancio a testa e croce,
E perdere, e ricominciare dal principio
e non dire mai una parola sulla tua perdita.
Se sai costringere il tuo cuore, tendini e nervi
A servire al tuo scopo quando sono da tempo sfiniti,
E a tenere duro quando in te non c'è più nulla
Tranne la Volontà che dice loro: "Tenete duro!"

Se riesci a parlare alle folle e conservare la tua virtù,
O passeggiare con i Re, senza perdere il contatto con il popolo,
Se non possono ferirti né i nemici né gli amici affettuosi,
Se per te ogni persona conta, ma nessuno troppo.
Se riesci a riempire ogni inesorabile minuto
Dando valore ad ognuno dei sessanta secondi,
Tua è la Terra e tutto ciò che è in essa,
E — quel che più conta — sarai un Uomo, figlio mio!



Con questa lettera, datata 1910, Rudyard Kipling cercò di insegnare al figlio a distinguere fra il bene e il male...
  

giovedì 25 aprile 2013

LA SENNA E GLI IMPRESSIONISTI (The Seine and the Impressionists)

Colazione in riva al fiume (1879)
Pierre-Auguste Renoir  - Chicago, The Art Istitut
Olio su tela,
cm 55 x 66



     

Il dipinto è stato eseguito quasi certamente a Chatou ed è una prima idea della celebre Colazione dei canottieri, che Renoir esegue due anni più tardi.

Lo spazio pittorico è diviso in due parti dalla graticciata: sullo sfondo si vedono le imbarcazioni nel fiume, le cui acque si fondono e si confondono con il cielo.

In primo piano tre persone sono sedute a tavola, due uomini e una donna, che volta le spalle allo spettatore

I fiumi sono stati la culla di molte antiche civiltà del passato, come il Nilo per l’Egitto, il Tigri e l’Eufrate per la Mesopotamia, il Tevere per Roma e così via.

Nell’antichità i poeti e gli artisti erano convinti che nei fiumi abitassero spiriti divini che rappresentavano in pittura e scrittura come divinità maschili barbute, incoronate da canne palustri, talvolta con un remo in mano e appoggiate su un’urna capovolta da cui sgorgava l’acqua.

Nella pittura nordeuropea, ma anche in quella italiana, francese e tedesca, il paesaggio fluviale o lacustre conosce una vasta e duratura diffusione, fino ai primi decenni del Novecento.

Anche gli impressionisti si dedicano con passione a questo soggetto, ma abbandonano del tutto gli aspetti simbolici e le interpretazioni allegoriche in favore di un approccio più diretto e immediato con la natura.

Essi rimangono affascinati dalla ricchezza della flora e della fauna dei corsi d’acqua e degli ambienti nelle immediate vicinanze.

Non solo, ma anche le attività umane che si svolgono intorno ai fiumi appaiono ai loro occhi più vivaci e pittoricamente “interessanti”, dalla pesca al commercio, fino alle innumerevoli forme di sport e di divertimenti acquatici, raffigurati quasi sempre dal vero.

Per esempio Caillebotte ama particolarmente la navigazione fluviale, come attestano vari suoi dipinti, tra cui "Canottiere con tuba" del 1877-1878. ambientato a Yerres, la cittadina sul fiume omonimo a venti chilometri da Parigi, dove il padre possiede una tenuta di campagna.

Inoltre il pittore si dedica con impegno alla progettazione e costruzione di imbarcazioni, con le quali partecipa con successo a numerose regate.

I fiumi, soprattutto la Senna, attirano particolarmente i pittori impressionisti perché permettono loro di studiare e tradurre in pittura uno dei loro capisaldi: il modo in cui il nostro occhio percepisce i fuggevoli riflessi della luce nell’acqua in movimento.
     
La Senna e il Louvre (1903) - Camille Pissarro
Musée d’Orsay - Parigi
Olio su tela , cm 46 x 55



    
Pissarro ammira molto le vedute fluviali di Sisley, ma il suo approccio con la Senna e con i corsi d’acqua in generale è totalmente diverso.

Qui ad esempio il fiume non è inserito nel suo ambiente naturale, ma è raffigurato mentre scorre nella grande capitale francese, per creare un elemento di contrasto con alcuni dei palazzi più belli e famosi della città.
  
La Senna presso il ponte di Jena (1875) 
Paul Gauguin - Parigi, Musée d’Orsay
Olio su tela, cm 65 x 92
   
Questo è uno dei primi paesaggi di Gauguin, alcuni eseguiti in compagnia della figlia di Arosa, suo tutore, altri realizzati quando frequentava l’Accademia Colarossi.

Nell’opera qui riprodotta l’uso di colori freddi e scuri, che danno un’impressione di profondità, ma anche di immobilità, lo avvicina ai pittori di Barbizon, mentre il soggetto e il taglio della composizione sono simili a quelli usati da Guillaumin e da Jongkind.


VEDI ANCHE ...


LA SENNA E GLI IMPRESSIONISTI



IL SENTIERO CHE SALE TRA LE ERBE ALTE - Pierre-Auguste Renoir

DIANA CACCIATRICE - Pierre-Auguste Renoir

LE BAGNANTI - Pierre-Auguste Renoir

NUDI DI DONNE - Pierre-Auguste Renoir

* * *






Afrodisiaco (1) Aglietta (1) Albani (2) Alberti (1) Alda Merini (1) Alfieri (4) Altdorfer (2) Alvaro (1) Amore (2) Anarchici (1) Andersen (1) Andrea del Castagno (3) Andrea del Sarto (4) Andrea della Robbia (1) Anonimo (2) Anselmi (1) Antonello da Messina (4) Antropologia (7) APPELLO UMANITARIO (5) Apuleio (1) Architettura (4) Arcimboldo (1) Ariosto (4) Arnolfo di Cambio (2) Arp (1) Arte (4) Assisi (1) Astrattismo (3) Astrologia (1) Astronomia (3) Attila (1) Aulenti (1) Autori (7) Avanguardia (11) Averroè (1) Baccio della Porta (2) Bacone (2) Baldovinetti (1) Balla (1) Balzac (2) Barbara (1) Barocco (1) Baschenis (1) Baudelaire (2) Bayle (1) Bazille (4) Beato Angelico (6) Beccafumi (3) Befana (1) Bellonci (1) Bergson (1) Berkeley (2) Bernini (1) Bernstein (1) Bevilacqua (1) Biografie (11) Blake (2) Boccaccio (2) Boccioni (2) Böcklin (2) Body Art (1) Boiardo (1) Boito (1) Boldini (3) Bonheur (3) Bonnard (2) Borromini (1) Bosch (4) Botanica (1) Botticelli (7) Boucher (9) Bouts (2) Boyle (1) BR (1) Bramante (2) Brancati (1) Braque (1) Breton (3) Brill (2) Brontë (1) Bronzino (4) Bruegel il Vecchio (3) Brunelleschi (1) Bruno (2) Buddhismo (1) Buonarroti (1) Byron (2) Caillebotte (2) Calcio (1) Calvino (2) Calzature (1) Camillo Prampolini (1) Campanella (4) Campin (1) Canaletto (4) Cancro (2) Canova (2) Cantù (1) Capitalismo (3) Caravaggio (19) Carlevarijs (2) Carlo Levi (3) Carmi (1) Carpaccio (3) Carrà (1) Carracci (4) Carriere (1) Carroll (1) Cartesio (3) Casati (1) Cattaneo (1) Cattolici (1) Cavalcanti (1) Cellini (2) Cervantes (3) Cézanne (19) Chagall (3) Chardin (4) Chassériau (2) Chaucer (1) CHE GUEVARA (1) Cialente (1) Cicerone (8) Cimabue (4) Cino da Pistoia (1) Città del Vaticano (3) Clarke (1) Classici (26) Classicismo (1) Cleland (1) Collins (1) COMMUNITY (2) Comunismo (28) Condillac (1) Constable (4) Copernico (2) Corano (1) Cormon (2) Corot (9) Correggio (4) Cosmesi (1) Costa (1) Courbet (9) Cousin il giovane (2) Couture (2) Cranach (3) Crepuscolari (1) Crespi (2) Crespi detto il Cerano (1) Creta (2) Crispi (1) Cristianesimo (3) Crivelli (2) Croce (1) Cronin (1) Cubismo (1) CUCINA (9) Cucina friulana (2) D'Annunzio (1) Dadaismo (1) Dalì (5) Dalle Masegne (1) Dante Alighieri (8) Darwin (2) Daumier (6) DC (1) De Amicis (1) De Champaigne (2) De Chavannes (1) De Chirico (4) De Hooch (2) De La Tour (4) De Nittis (2) De Pisis (1) De' Roberti (2) Defoe (1) Degas (16) Del Piombo (4) Delacroix (6) Delaroche (2) Delaunay (2) Deledda (1) Dell’Abate (2) Derain (2) Descartes (2) Desiderio da Settignano (1) Dickens (8) Diderot (2) Disegni (2) Disegni da colorare (10) Disegni Personali (2) Disney (1) Dix (3) Doganiere (5) Domenichino (2) Donatello (4) Donne nella Storia (42) Dossi (1) Dostoevskij (7) DOTTRINE POLITICHE (75) Dova (1) Du Maurier (1) Dufy (3) Dumas (1) Duprè (1) Dürer (9) Dylan (2) Ebrei (9) ECONOMIA (7) Edda Ciano (1) Edison (1) Einstein (2) El Greco (9) Eliot (1) Elsheimer (2) Emil Zola (3) Energia alternativa (6) Engels (10) Ensor (3) Epicuro (1) Erasmo da Rotterdam (1) Erboristeria (7) Ernst (3) Erotico (1) Erotismo (4) Esenin (1) Espressionismo (3) Etruschi (1) Evangelisti (3) Fallaci (1) Fantin-Latour (1) Fascismo (26) Fattori (4) Faulkner (1) Fautrier (1) Fauvismo (1) FAVOLE (2) Fedro (1) FELICITÀ (1) Fenoglio (2) Ferragamo (1) FIABE (6) Fibonacci (1) Filarete (1) Filosofi (1) Filosofi - A (1) Filosofi - F (1) Filosofi - M (1) Filosofi - P (1) Filosofi - R (1) Filosofi - S (1) FILOSOFIA (55) Fini (1) Finkelstein (1) Firenze (1) Fisica (5) Fitoterapia (10) Fitzgerald (1) Fiume (1) Flandrin (1) Flaubert (4) Fogazzaro (2) Fontanesi (1) Foppa (1) Foscolo (6) Fougeron (1) Fouquet (4) Fra' Galgario (2) Fra' Guglielmo da Pisa (1) Fragonard (9) Frammenti (1) Francia (2) François Clouet (2) Freud (1) Friedrich (5) FRIULI (8) Futurismo (3) Gadda (2) Gainsborough (14) Galdieri (1) Galilei (2) Galleria degli Uffizi (1) Gamberelli (1) Garcia Lorca (1) Garcìa Lorca (1) Garibaldi (2) Gassendi (1) Gauguin (17) Gennaio (1) Gentile da Fabriano (2) Gentileschi (2) Gerard (1) Gérard (1) Gérard David (2) Géricault (7) Gérôme (2) Ghiberti (1) Ghirlandaio (2) Gialli (1) Giallo (1) Giambellino (1) Giambologna (1) Gianfrancesco da Tolmezzo (1) Gilbert (1) Ginzburg (1) Gioberti (1) Giordano (3) Giorgione (15) Giotto (12) Giovanni Bellini (10) Giovanni della Robbia (1) Giovanni XXIII (8) Giustizia (1) Glossario dell'arte (19) Gnocchi-Viani (1) Gobetti (1) Goethe (9) Gogol' (2) Goldoni (1) Gončarova (2) Gorkij (3) Gotico (1) Goya (11) Gozzano (2) Gozzoli (1) Gramsci (4) Grecia (2) Greene (1) Greuze (4) Grimm (2) Gris (2) Gros (7) Grosz (3) Grünewald (5) Guadagni (1) Guardi (6) Guercino (1) Guest (1) Guglielminetti (1) Guglielmo di Occam (1) Guinizelli (1) Gutenberg (2) Guttuso (4) Hals (3) Hawthorne (1) Hayez (4) Heckel (1) Hegel (6) Heine (1) Heinrich Mann (1) Helvétius (1) Hemingway (3) Henri Rousseau (3) Higgins (1) Hikmet (1) Hobbema (2) Hobbes (1) Hodler (1) Hogarth (4) Holbein il Giovane (4) Hugo (1) Hume (2) Huxley (1) Il Ponte (2) Iliade (1) Impressionismo (85) Indiani (1) Informale (1) Ingres (7) Invenzioni (31) Islam (5) Israele (1) ITALIA (2) Italo Svevo (5) Jacopo Bellini (4) Jacques-Louis David (9) James (1) Jean Clouet (2) Jean-Jacques Rousseau (3) Johns (1) Jordaens (2) Jovine (3) Kafka (3) Kandinskij (4) Kant (9) Kautsky (1) Keplero (1) Kierkegaard (1) Kipling (1) Kirchner (4) Klee (3) Klimt (4) Kollwitz (1) Kuliscioff (1) Labriola (2) Lancret (3) Land Art (1) Larsson (1) Lavoro (2) Le Nain (3) Le Sueur (2) Léger (2) Leggende (1) Leggende epiche (1) Leibniz (1) Lenin (7) Leonardo (43) Leopardi (3) Letteratura (22) Levi Montalcini (1) Liala (1) Liberalismo (1) LIBERTA' (28) LIBRI (23) Liotard (5) Lippi (5) Locke (4) Lombroso (1) Longhi (3) Lorenzetti (3) Lorenzo il Magnifico (1) Lorrain (5) Lotto (6) Luca della Robbia (1) Lucia Alberti (1) Lucrezio (2) Luini (2) Lutero (3) Macchiaioli (1) Machiavelli (10) Maderno (1) Magnasco (1) Magritte (4) Maimeri (1) Makarenko (1) Mallarmé (2) Manet (14) Mantegna (8) Manzoni (4) Maometto (4) Marcks (1) MARGHERITA HACK (1) Marquet (2) Martini (7) Marx (17) Marxismo (9) Masaccio (7) Masolino da Panicale (1) Massarenti (1) Masson (2) Matisse (6) Matteotti (2) Maupassant (1) Mauriac (1) Mazzini (5) Mazzucchelli detto il Morazzone (1) Medicina (4) Medicina alternativa (23) Medicina naturale (17) Meissonier (2) Melozzo da Forlì (2) Melville (1) Memling (4) Merimée (1) Metafisica (4) Metalli (1) Meynier (1) Micene (2) Michelangelo (11) Mickiewicz (1) Millais (1) Millet (4) Minguzzi (1) Mino da Fiesole (1) Miró (2) Mistero (10) Modigliani (4) Molinella (1) Mondrian (4) Monet (14) Montaigne (1) Montessori (2) Monti (3) Monticelli (2) Moore (1) Morandi (4) Moreau (4) Morelli (1) Moretto da Brescia (2) Morisot (3) Moroni (2) Morse (1) Mucchi (16) Munch (2) Murillo (4) Musica (14) Mussolini (5) Mussulmani (5) Napoleone (11) Natale (8) Nazismo (17) Némirovsky (1) Neo-impressionismo (3) Neoclassicismo (1) Neorealismo (1) Neruda (2) Newton (2) Nietzseche (1) Nievo (1) Nolde (2) NOTIZIE (1) Nudi nell'arte (52) Odissea (1) Olocausto (6) Omeopatia (18) Omero (2) Onorata Società (1) Ortese (1) Oudry (1) Overbeck (2) Ovidio (1) Paganesimo (1) Palazzeschi (1) Palizzi (1) Palladio (1) Palma il Vecchio (1) Panama (1) Paolo Uccello (5) Parapsicologia (1) Parini (3) Parmigianino (3) Pascal (1) Pascoli (3) Pasolini (3) Pavese (3) Pedagogia (2) Pellizza da Volpedo (2) PERSONAGGI DEL FRIULI (30) Perugino (3) Petacci (1) Petrarca (4) Piazzetta (2) Picasso (8) Piero della Francesca (8) Piero di Cosimo (2) Pietro della Cortona (1) Pila (2) Pinturicchio (2) Pirandello (2) Pisanello (2) Pisano (1) Pissarro (10) Pitagora (1) Plechanov (1) Poe (1) Poesie (4) Poesie Classiche (18) POESIE di DONNE (2) Poesie personali (16) POETI CONTRO IL RAZZISMO (1) POETI CONTRO LA GUERRA (18) Poliziano (1) Pollaiolo (4) Pomodoro (1) Pomponazzi (1) Pontano (1) Pontormo (1) Pop Art (1) Poussin (9) Pratolini (1) Premi Letterari (3) Prévost (1) Primaticcio (2) Primo Levi (1) Problemi sociali (2) Procaccini (1) PROGRAMMI PC (1) Prostituzione (1) Psicoanalisi (1) PSICOLOGIA (5) Pubblicità (1) Pulci (1) Puntitismo (3) Puvis de Chavannes (1) Quadri (2) Quadri personali (1) Quarton (2) Quasimodo (1) Rabelais (1) Racconti (1) Racconti personali (1) Raffaello (20) Rasputin (1) Rauschenberg (1) Ravera (1) Ray (1) Razzismo (1) Realismo (3) Rebreanu (1) Recensione libri (15) Redon (1) Regina Bracchi (1) Religione (7) Rembrandt (10) Reni (4) Renoir (19) Resistenza (8) Ribera (4) RICETTE (3) Rimbaud (2) Rinascimento (3) RIVOLUZIONARI (55) Rococò (1) Roma (6) Romantici (1) Romanticismo (1) Romanzi (3) Romanzi rosa (1) Rossellino (1) Rossetti (1) Rosso Fiorentino (3) Rouault (1) Rousseau (3) Rovani (1) Rubens (13) Russo (1) Sacchetti (1) SAGGI (11) Salute (16) Salvator Rosa (2) San Francesco (5) Sannazaro (2) Santi (1) Sassetta (2) Scapigliatura (1) Scheffer (1) Schiele (3) Schmidt-Rottluff (1) Sciascia (2) Scienza (8) Scienziati (13) Scipione (1) Scoperte (33) Scoto (1) Scott (1) Scrittori e Poeti (24) Scultori (2) Segantini (2) Sellitti (1) Seneca (2) Sereni (1) Sérusier (2) Sessualità (5) Seurat (3) Severini (1) Shaftesbury (1) Shoah (7) Signac (3) Signorelli (2) Signorini (1) Simbolismo (2) Sindacato (1) Sinha (1) Sironi (2) Sisley (3) Smith (1) Socialismo (45) Società segrete (1) Sociologia (4) Socrate (1) SOLDI (1) Soldi Internet (1) SOLIDARIETA' (6) Solimena (2) Solženicyn (1) Somerset Maugham (3) Sondaggi (1) Sorel (2) Soulages (1) Soulanges (2) Soutine (1) Spagna (1) Spagnoletto (4) Spaventa (1) Spinoza (2) Stampa (2) Steinbeck (1) Stendhal (1) Stevenson (4) Stilista (1) STORIA (68) Storia del Pensiero (81) Storia del teatro (1) Storia dell'arte (123) Storia della tecnica (24) Storia delle Religioni (47) Stubbs (1) Subleyras (2) Superstizione (1) Surrealismo (1) Swift (3) Tacca (1) Tacito (1) Tasca (1) Tasso (2) Tassoni (1) Ter Brugghen (2) Terapia naturale (18) Terracini (1) Thomas Mann (6) Tiepolo (4) Tina Modotti (1) Tintoretto (8) Tipografia (2) Tiziano (18) Togliatti (2) Toland (1) Tolstoj (2) Tomasi di Lampedusa (3) Toulouse-Lautrec (5) Tradizioni (1) Troyon (2) Tura (2) Turati (2) Turgenev (2) Turner (6) UDI (1) Ugrešić (1) Umanesimo (1) Umorismo (1) Ungaretti (3) Usi e Costumi (1) Valgimigli (2) Van Der Goes (3) Van der Weyden (4) Van Dyck (6) Van Eyck (8) Van Gogh (15) Van Honthors (2) Van Loo (2) Vangelo (3) Velàzquez (8) Veneziano (2) Verdura (1) Verga (10) Verismo (10) Verlaine (5) Vermeer (8) Vernet (1) Veronese (4) Verrocchio (2) VIAGGI (2) Viani (1) Vico (1) Video (13) Vigée­-Lebrun (2) VINI (3) Virgilio (3) Vittorini (2) Vivanti (1) Viviani (1) Vlaminck (1) Volta (2) Voltaire (2) Vouet (4) Vuillard (3) Warhol (1) Watson (1) Watteau (9) Wells (1) Wilde (1) Winterhalter (1) Witz (2) Wright (1) X X X da fare (34) Zurbarán (3)