lunedì 21 settembre 2009

L'ANGELUS (1858-1859) Jean-François MILLET

L'ANGELUS (1858-1859)
Jean-François MILLET (1814-1875)
Pittore francese del XIX secolo
MUSEO D'ORSAY di PARIGI
Olio su tela cm. 55 x 66


Nel L'ANGELUS due contadini, un uomo e una donna, sospendono per un attimo il duro lavoro dei campi per dedicarsi ad una pausa di raccoglimento, forse richiamati alla preghiera dal campanile che si scorge in lontananza, sulla linea dell'orizzonte.

Il dipinto è di una semplicità sconcertante: i due personaggi resi con fare sintetico e con proporzioni monumentali, statici, immobili come i poveri attrezzi da lavoro che li circondano (un rastrello, una cesta, una carriola) dominano sull'immenso sconfinato paesaggio.

Quest'ultimo elemento è sempre presente nei quadri di Millet il quale, come gli artisti della cosiddetta Scuola di Barbizon, con cui era in contatto, aveva frequentato la foresta di Fontainebleau per dipingere la natura dal vero.

Tuttavia in Millet i quadri di soggetto agreste assumono un valore simbolico ed etico, in quanto la fatica dei contadini è trasportata su un piano rituale e religioso.

Millet esprime nei suoi dipinti la nostalgia per l'antica moralità di un mondo rurale che vedeva declinare, in seguito alla migrazione di molti contadini verso le città che stavano diventando centri industriali.

L'amore per la campagna di Millet derivava inoltre dalle sue origini contadine, nella terra di Normandia.

Per lo spirito con cui è solito rappresentare il mondo rurale e i suoi dignitosi personaggi Millet è giustamente considerato un artista sospeso tra la pittura realista e il romanticismo.

Il tono sentimentale di un quadro come "L'Angelus" è infatti molto marcato e deriva in parte dal fatto che Millet non ritrae i suoi contadini dal vero, ma con gli occhi nostalgici della memoria e quindi con una sorta di idealizzazione.

Si veda a questo proposito il confronto con un dipinto fortemente realistico come "Gli spaccapietre" di Courbet, eseguito pochi anni prima.


L'OPERA

"L'Angelus", dipinto da Millet negli anni 1858-1859, fu acquistato dal collezionista parigino Alfred Chauchard nel 1890.

Chauchard aveva costituito fin dal 1885 una grande raccolta di opere d'arte, privilegiando soprattutto i pittori francesi dell'Ottocento, e in particolare Millet e i paesaggisti della Scuola di Barbizon.

"L'Angelus" fu la prima opera importante acquistata dal collezionista, che la disputò con alcuni amatori americani.
Il dipinto pervenne al Museo del Louvre nel 1909, insieme alle altre opere della Collezione Chauchard, e da qui è passato recentemente al Museo d'Orsay.

Alla sua pubblicazione il quadro riscosse un grande successo, e acquistò ben presto una enorme popolarità, grazie anche alle innumerevoli copie, riproduzioni, caricature che ne furono tratte.


VEDI ANCHE ...

BERGÈRE GARDANT SES MOUTONS (1864) - Jean-François MILLET

LE LAVANDAIE (1853-1855) Jean-François MILLET


PASTORELLA CON IL SUO GREGGE (Shepherdess with Her Flock - Bergère avec son troupeau ) - Jean-François MILLET

BERGÈRE GARDANT SES MOUTONS (1864)
Jean-François MILLET (1814-1875)
Pittore francese
MUSEO D'ORSAY a Parigi
Tela cm. 81 x 146

CLICCA IMMAGINE alta risoluzione



Quest'opera, conosciuta anche come "La grande bergère", risale al periodo di Barbizon (piccolo villaggio ai bordi della foresta di Fointainebleau), dove l'artista si trasferì definitivamente nel 1849.
Il dipinto, pur distinguendosi dagli altri eseguiti in questo periodo, ne è affine per il gusto della rappresentazione naturalista.
La figura solitaria della pecoraia, solidamente costruita in primo piano per larghe masse di colore, nettamente delineata e ridotta a motivi essenziali, è sorprendente per il vigore plastico.
Questa semplificazione delle forme e della composizione comparve nell'opera di Millet dagli inizi degli anni 1860, grazie alla conoscenza delle stampe giapponesi riprodotte dal periodico "Magasin pittoresque".
L'atteggiamento della pastorella, con la testa inclinata e lo sguardo fisso, esprime una profonda rassegnazione al suo modesto ceto, che ben rivela le intenzioni dell'artista che nel 1851 scriveva al suo amico Sensier...

"Voglio che gli esseri che rappresento abbiano l'aria di essere radicati nel loro stato in modo che sia impossibile immaginare che pensino di essere una cosa diversa da quella che sono".

Questa condizione umana trova ugualmente la sua connotazione nella grande pianura spoglia che si estende, dietro il gregge, fino all'orizzonte.
Lo stesso sfondo si ritrova in molti altri dipinti di Millet come nello "Angélus" e in "Hiver aux corbeaux"..., il suo paesaggio è "spoglio, essenziale, livellato, ridotto quasi ai cespugli e alla linea dell'orizzonte [...] e ciò per mettere in primo piano [...] l'uomo dei campi [...] che la terra condanna a vivere in un mondo in cui tutto cambia eccetto lui". (André Fermigier).


L'OPERA

Quest'opera, commissionata da Paul Tesse nel 1863 ed esposta l'anno seguente al Salon, fu il primo successo pubblico di Millet.
Il Governo avrebbe voluto acquistarla, ma ciò non fu possibile perché si trattava di una commissione privata.
In una lettera del 1° giugno 1864, il suo agente Sensier così scriveva all'artista...

"Questo dipinto ha realmente affascinato tutti".

La tela fu esposta insieme al suo pendant "La naissance du veau", su cui Millet aveva riposto tutte le sue speranze, ma che suscitò critiche feroci: Ernest Chesneau l'accusò di aver rappresentato "il tipico sempliciotto di campagna", Théophile Gautier (fino a quel momento strenuo difensore delle opere di Millet) sottolineò l'esagerata solennità dei contadini, simili a sacerdoti egizi intenti a trasportare il futuro Bue Api.


MILLET E LA CRITICA

La critica romantica ha accusato Millet di essere un artista grossolano, non soltanto per la scelta dei soggetti legati alla tema e alla vita dei campi, ma soprattutto a causa dell'estrema semplificazione delle forme.
Il pittore si difendeva da queste accuse dichiarando...

"Vorrei solamente richiamare l'attenzione sull'uomo condannato a guadagnarsi da vivere col sudore della fronte.
Io sono un contadino [...] e per ciò che riguarda la mia maniera di dipingere [...] essa deriva dal modo di comprendere le difficoltà della vita".

Théòphile Gautier, uno dei critici più interessanti dell'epoca, scriveva di lui...

"Millet è un indipendente e non pensa di sicuro a seguire qualcuno.
Tra le sue opere, solo quelle che vogliono esprimere qualcosa gli piacciono [...] e tutto ciò fa sì che la sua pittura turbi il sonno delle persone fortunate [...] quest'uomo non può essere influenzato da nessuno e non può camminare nel solco tracciato dà un altro".


VEDI ANCHE ...
L'ANGELUS (1858-1859) Jean-François MILLET
LE LAVANDAIE (1853-1855) Jean-François MILLET


Afrodisiaco (1) Aglietta (1) Albani (2) Alberti (1) Alda Merini (1) Alfieri (4) Altdorfer (2) Alvaro (1) Amore (2) Anarchici (1) Andersen (1) Andrea del Castagno (3) Andrea del Sarto (4) Andrea della Robbia (1) Anonimo (2) Anselmi (1) Antonello da Messina (4) Antropologia (7) APPELLO UMANITARIO (5) Apuleio (1) Architettura (4) Arcimboldo (1) Ariosto (4) Arnolfo di Cambio (2) Arp (1) Arte (4) Assisi (1) Astrattismo (3) Astrologia (1) Astronomia (3) Attila (1) Aulenti (1) Autori (7) Avanguardia (11) Averroè (1) Baccio della Porta (2) Bacone (2) Baldovinetti (1) Balla (1) Balzac (2) Barbara (1) Barocco (1) Baschenis (1) Baudelaire (2) Bayle (1) Bazille (4) Beato Angelico (6) Beccafumi (3) Befana (1) Bellonci (1) Bergson (1) Berkeley (2) Bernini (1) Bernstein (1) Bevilacqua (1) Biografie (11) Blake (2) Boccaccio (2) Boccioni (2) Böcklin (2) Body Art (1) Boiardo (1) Boito (1) Boldini (3) Bonheur (3) Bonnard (2) Borromini (1) Bosch (4) Botanica (1) Botticelli (7) Boucher (9) Bouts (2) Boyle (1) BR (1) Bramante (2) Brancati (1) Braque (1) Breton (3) Brill (2) Brontë (1) Bronzino (4) Bruegel il Vecchio (3) Brunelleschi (1) Bruno (2) Buddhismo (1) Buonarroti (1) Byron (2) Caillebotte (2) Calcio (1) Calvino (2) Calzature (1) Camillo Prampolini (1) Campanella (4) Campin (1) Canaletto (4) Cancro (2) Canova (2) Cantù (1) Capitalismo (3) Caravaggio (19) Carlevarijs (2) Carlo Levi (3) Carmi (1) Carpaccio (3) Carrà (1) Carracci (4) Carriere (1) Carroll (1) Cartesio (3) Casati (1) Cattaneo (1) Cattolici (1) Cavalcanti (1) Cellini (2) Cervantes (3) Cézanne (19) Chagall (3) Chardin (4) Chassériau (2) Chaucer (1) CHE GUEVARA (1) Cialente (1) Cicerone (8) Cimabue (4) Cino da Pistoia (1) Città del Vaticano (3) Clarke (1) Classici (26) Classicismo (1) Cleland (1) Collins (1) COMMUNITY (2) Comunismo (28) Condillac (1) Constable (4) Copernico (2) Corano (1) Cormon (2) Corot (9) Correggio (4) Cosmesi (1) Costa (1) Courbet (9) Cousin il giovane (2) Couture (2) Cranach (3) Crepuscolari (1) Crespi (2) Crespi detto il Cerano (1) Creta (2) Crispi (1) Cristianesimo (3) Crivelli (2) Croce (1) Cronin (1) Cubismo (1) CUCINA (9) Cucina friulana (2) D'Annunzio (1) Dadaismo (1) Dalì (5) Dalle Masegne (1) Dante Alighieri (8) Darwin (2) Daumier (6) DC (1) De Amicis (1) De Champaigne (2) De Chavannes (1) De Chirico (4) De Hooch (2) De La Tour (4) De Nittis (2) De Pisis (1) De' Roberti (2) Defoe (1) Degas (16) Del Piombo (4) Delacroix (6) Delaroche (2) Delaunay (2) Deledda (1) Dell’Abate (2) Derain (2) Descartes (2) Desiderio da Settignano (1) Dickens (8) Diderot (2) Disegni (2) Disegni da colorare (10) Disegni Personali (2) Disney (1) Dix (3) Doganiere (5) Domenichino (2) Donatello (4) Donne nella Storia (42) Dossi (1) Dostoevskij (7) DOTTRINE POLITICHE (75) Dova (1) Du Maurier (1) Dufy (3) Dumas (1) Duprè (1) Dürer (9) Dylan (2) Ebrei (9) ECONOMIA (7) Edda Ciano (1) Edison (1) Einstein (2) El Greco (9) Eliot (1) Elsheimer (2) Emil Zola (3) Energia alternativa (6) Engels (10) Ensor (3) Epicuro (1) Erasmo da Rotterdam (1) Erboristeria (7) Ernst (3) Erotico (1) Erotismo (4) Esenin (1) Espressionismo (3) Etruschi (1) Evangelisti (3) Fallaci (1) Fantin-Latour (1) Fascismo (26) Fattori (4) Faulkner (1) Fautrier (1) Fauvismo (1) FAVOLE (2) Fedro (1) FELICITÀ (1) Fenoglio (2) Ferragamo (1) FIABE (6) Fibonacci (1) Filarete (1) Filosofi (1) Filosofi - A (1) Filosofi - F (1) Filosofi - M (1) Filosofi - P (1) Filosofi - R (1) Filosofi - S (1) FILOSOFIA (55) Fini (1) Finkelstein (1) Firenze (1) Fisica (5) Fitoterapia (10) Fitzgerald (1) Fiume (1) Flandrin (1) Flaubert (4) Fogazzaro (2) Fontanesi (1) Foppa (1) Foscolo (6) Fougeron (1) Fouquet (4) Fra' Galgario (2) Fra' Guglielmo da Pisa (1) Fragonard (9) Frammenti (1) Francia (2) François Clouet (2) Freud (1) Friedrich (5) FRIULI (8) Futurismo (3) Gadda (2) Gainsborough (14) Galdieri (1) Galilei (2) Galleria degli Uffizi (1) Gamberelli (1) Garcia Lorca (1) Garcìa Lorca (1) Garibaldi (2) Gassendi (1) Gauguin (17) Gennaio (1) Gentile da Fabriano (2) Gentileschi (2) Gerard (1) Gérard (1) Gérard David (2) Géricault (7) Gérôme (2) Ghiberti (1) Ghirlandaio (2) Gialli (1) Giallo (1) Giambellino (1) Giambologna (1) Gianfrancesco da Tolmezzo (1) Gilbert (1) Ginzburg (1) Gioberti (1) Giordano (3) Giorgione (15) Giotto (12) Giovanni Bellini (10) Giovanni della Robbia (1) Giovanni XXIII (8) Giustizia (1) Glossario dell'arte (19) Gnocchi-Viani (1) Gobetti (1) Goethe (9) Gogol' (2) Goldoni (1) Gončarova (2) Gorkij (3) Gotico (1) Goya (11) Gozzano (2) Gozzoli (1) Gramsci (4) Grecia (2) Greene (1) Greuze (4) Grimm (2) Gris (2) Gros (7) Grosz (3) Grünewald (5) Guadagni (1) Guardi (6) Guercino (1) Guest (1) Guglielminetti (1) Guglielmo di Occam (1) Guinizelli (1) Gutenberg (2) Guttuso (4) Hals (3) Hawthorne (1) Hayez (4) Heckel (1) Hegel (6) Heine (1) Heinrich Mann (1) Helvétius (1) Hemingway (3) Henri Rousseau (3) Higgins (1) Hikmet (1) Hobbema (2) Hobbes (1) Hodler (1) Hogarth (4) Holbein il Giovane (4) Hugo (1) Hume (2) Huxley (1) Il Ponte (2) Iliade (1) Impressionismo (85) Indiani (1) Informale (1) Ingres (7) Invenzioni (31) Islam (5) Israele (1) ITALIA (2) Italo Svevo (5) Jacopo Bellini (4) Jacques-Louis David (9) James (1) Jean Clouet (2) Jean-Jacques Rousseau (3) Johns (1) Jordaens (2) Jovine (3) Kafka (3) Kandinskij (4) Kant (9) Kautsky (1) Keplero (1) Kierkegaard (1) Kipling (1) Kirchner (4) Klee (3) Klimt (4) Kollwitz (1) Kuliscioff (1) Labriola (2) Lancret (3) Land Art (1) Larsson (1) Lavoro (2) Le Nain (3) Le Sueur (2) Léger (2) Leggende (1) Leggende epiche (1) Leibniz (1) Lenin (7) Leonardo (43) Leopardi (3) Letteratura (22) Levi Montalcini (1) Liala (1) Liberalismo (1) LIBERTA' (28) LIBRI (23) Liotard (5) Lippi (5) Locke (4) Lombroso (1) Longhi (3) Lorenzetti (3) Lorenzo il Magnifico (1) Lorrain (5) Lotto (6) Luca della Robbia (1) Lucia Alberti (1) Lucrezio (2) Luini (2) Lutero (3) Macchiaioli (1) Machiavelli (10) Maderno (1) Magnasco (1) Magritte (4) Maimeri (1) Makarenko (1) Mallarmé (2) Manet (14) Mantegna (8) Manzoni (4) Maometto (4) Marcks (1) MARGHERITA HACK (1) Marquet (2) Martini (7) Marx (17) Marxismo (9) Masaccio (7) Masolino da Panicale (1) Massarenti (1) Masson (2) Matisse (6) Matteotti (2) Maupassant (1) Mauriac (1) Mazzini (5) Mazzucchelli detto il Morazzone (1) Medicina (4) Medicina alternativa (23) Medicina naturale (17) Meissonier (2) Melozzo da Forlì (2) Melville (1) Memling (4) Merimée (1) Metafisica (4) Metalli (1) Meynier (1) Micene (2) Michelangelo (11) Mickiewicz (1) Millais (1) Millet (4) Minguzzi (1) Mino da Fiesole (1) Miró (2) Mistero (10) Modigliani (4) Molinella (1) Mondrian (4) Monet (14) Montaigne (1) Montessori (2) Monti (3) Monticelli (2) Moore (1) Morandi (4) Moreau (4) Morelli (1) Moretto da Brescia (2) Morisot (3) Moroni (2) Morse (1) Mucchi (16) Munch (2) Murillo (4) Musica (14) Mussolini (5) Mussulmani (5) Napoleone (11) Natale (8) Nazismo (17) Némirovsky (1) Neo-impressionismo (3) Neoclassicismo (1) Neorealismo (1) Neruda (2) Newton (2) Nietzseche (1) Nievo (1) Nobel (1) Nolde (2) NOTIZIE (1) Nudi nell'arte (52) Odissea (1) Olocausto (6) Omeopatia (18) Omero (2) Onorata Società (1) Ortese (1) Oudry (1) Overbeck (2) Ovidio (1) Paganesimo (1) Palazzeschi (1) Palizzi (1) Palladio (1) Palma il Vecchio (1) Panama (1) Paolo Uccello (5) Parapsicologia (1) Parini (3) Parmigianino (3) Pascal (1) Pascoli (3) Pasolini (3) Pavese (3) Pedagogia (2) Pellizza da Volpedo (2) PERSONAGGI DEL FRIULI (30) Perugino (3) Petacci (1) Petrarca (4) Piazzetta (2) Picasso (8) Piero della Francesca (8) Piero di Cosimo (2) Pietro della Cortona (1) Pila (2) Pinturicchio (2) Pirandello (2) Pisanello (2) Pisano (1) Pissarro (10) Pitagora (1) Plechanov (1) Poe (1) Poesie (4) Poesie Classiche (18) POESIE di DONNE (2) Poesie personali (16) POETI CONTRO IL RAZZISMO (1) POETI CONTRO LA GUERRA (18) Poliziano (1) Pollaiolo (4) Pomodoro (1) Pomponazzi (1) Pontano (1) Pontormo (1) Pop Art (1) Poussin (9) Pratolini (1) Premi Letterari (3) Prévost (1) Primaticcio (2) Primo Levi (1) Problemi sociali (2) Procaccini (1) PROGRAMMI PC (1) Prostituzione (1) Psicoanalisi (1) PSICOLOGIA (5) Pubblicità (1) Pulci (1) Puntitismo (3) Puvis de Chavannes (1) Quadri (2) Quadri personali (1) Quarton (2) Quasimodo (1) Rabelais (1) Racconti (1) Racconti personali (1) Raffaello (20) Rasputin (1) Rauschenberg (1) Ravera (1) Ray (1) Razzismo (1) Realismo (3) Rebreanu (1) Recensione libri (15) Redon (1) Regina Bracchi (1) Religione (7) Rembrandt (10) Reni (4) Renoir (19) Resistenza (8) Ribera (4) RICETTE (3) Rimbaud (2) Rinascimento (3) RIVOLUZIONARI (55) Rococò (1) Roma (6) Romantici (1) Romanticismo (1) Romanzi (3) Romanzi rosa (1) Rossellino (1) Rossetti (1) Rosso Fiorentino (3) Rouault (1) Rousseau (3) Rovani (1) Rubens (13) Russo (1) Sacchetti (1) SAGGI (11) Salute (16) Salvator Rosa (2) San Francesco (5) Sannazaro (2) Santi (1) Sassetta (2) Scapigliatura (1) Scheffer (1) Schiele (3) Schmidt-Rottluff (1) Sciamanesimo (1) Sciascia (2) Scienza (8) Scienziati (13) Scipione (1) Scoperte (33) Scoto (1) Scott (1) Scrittori e Poeti (24) Scultori (2) Segantini (2) Sellitti (1) Seneca (2) Sereni (1) Sérusier (2) Sessualità (5) Seurat (3) Severini (1) Shaftesbury (1) Shoah (7) Signac (3) Signorelli (2) Signorini (1) Simbolismo (2) Sindacato (1) Sinha (1) Sironi (2) Sisley (3) Smith (1) Socialismo (45) Società segrete (1) Sociologia (4) Socrate (1) SOLDI (1) Soldi Internet (1) SOLIDARIETA' (6) Solimena (2) Solženicyn (1) Somerset Maugham (3) Sondaggi (1) Sorel (2) Soulages (1) Soulanges (2) Soutine (1) Spagna (1) Spagnoletto (4) Spaventa (1) Spinoza (2) Stampa (2) Steinbeck (1) Stendhal (1) Stevenson (4) Stilista (1) STORIA (68) Storia del Pensiero (81) Storia del teatro (1) Storia dell'arte (123) Storia della tecnica (24) Storia delle Religioni (47) Stubbs (1) Subleyras (2) Superstizione (1) Surrealismo (1) Swift (3) Tacca (1) Tacito (1) Tasca (1) Tasso (2) Tassoni (1) Ter Brugghen (2) Terapia naturale (18) Terracini (1) Thomas Mann (6) Tiepolo (4) Tina Modotti (1) Tintoretto (8) Tipografia (2) Tiziano (18) Togliatti (2) Toland (1) Tolstoj (2) Tomasi di Lampedusa (3) Toulouse-Lautrec (5) Tradizioni (1) Troyon (2) Tura (2) Turati (2) Turgenev (2) Turner (6) UDI (1) Ugrešić (1) Umanesimo (1) Umorismo (1) Ungaretti (3) Usi e Costumi (1) Valgimigli (2) Van Der Goes (3) Van der Weyden (4) Van Dyck (6) Van Eyck (8) Van Gogh (15) Van Honthors (2) Van Loo (2) Vangelo (3) Velàzquez (8) Veneziano (2) Verdura (1) Verga (10) Verismo (10) Verlaine (5) Vermeer (8) Vernet (1) Veronese (4) Verrocchio (2) VIAGGI (2) Viani (1) Vico (1) Video (13) Vigée­-Lebrun (2) VINI (3) Virgilio (3) Vittorini (2) Vivanti (1) Viviani (1) Vlaminck (1) Volta (2) Voltaire (2) Vouet (4) Vuillard (3) Warhol (1) Watson (1) Watteau (9) Wells (1) Wilde (1) Winterhalter (1) Witz (2) Wright (1) X X X da fare (34) Zurbarán (3)