lunedì 13 aprile 2009

LA FAMIGLIA BELLELLI (Family Bellelli) - Edgar Degas


LA FAMIGLIA BELLELLI (1858 - 1867)

Edgar Degas (1834 - 1907)
Pittore francese
Museo d'Orsay a Parigi
Olio su tela cm 200 x 250

CLICCA IMMAGINE
per alta risoluzione

Pixel 2200 x 1760 - Mb 1,75


L'opera, eseguita da Degas al tempo del suo soggiorno giovanile in Italia, mostra i segni evidenti del rapporto stretto dall'artista con la pittura rinascimentale.

I personaggi sono Gennaro Bellelli (1812-1875), senatore del Regno d'Italia, e Laure de Gas (1814-1897), insieme alle loro figlie Giovanna e Giulia, zii del giovane artista, da lui ritratti durante il suo soggiorno a Firenze nell'estate del 1858.

Il grado di accuratezza con cui ogni particolare si inserisce nello schema generale della composizione è un aspetto che risponde alla ritrattistica francese più vicina all'artista, e in particolare si colgono alcuni riferimenti fra questa opera e la "Famiglia Stamaty" di Ingres, pittore questo, insieme a Delacroix, particolarmente amato da Degas.

Sostanzialmente è possibile suggerire che il ritratto possa essere visto come una sorta di banco di prova di un giovane che mette in pratica i suoi studi sulla pittura realista di artisti a lui più vicini, come ad esempio Fantin-Latour e Bonnat.

Considerato da sempre un capolavoro degli anni giovanili di Degas, l'esecuzione della "Famiglia Bellelli" fu preceduta da una lunga serie di disegni che lentamente condussero alla soluzione finale.


L'OPERA

I tempi di lavorazione furono lunghissimi, tanto che l'opera venne presentata da Degas al Salon solo nel 1867.

II rapporto strettamente personale fra Degas e il ritratto dei parenti italiani è testimoniato dal fatto che alla morte dell'artista l'opera si trovasse ancora nel suo atelier, e quindi acquistata in forma privata dal Louvre nel 1918 grazie alla mediazione della contessa de Fels e di René de Gas, ancora prima che si svolgesse la vendita pubblica.






EDGAR DEGAS - Vita e opere (Life and Works)

EDGAR DEGAS
Pittore francese




Hilaire-Germain Edgar Degas (all'anagrafe de Gas) nacque a Parigi nel 1834.

Rimasto orfano a tredici anni, fu il padre, un banchiere appassionato di musica e di arte, a indirizzarlo agli studi di giurisprudenza, favorendo nel contempo i suoi interessi artistici.

Il suo primo apprendistato si svolse presso gli ateliers dei pittori Félix Barrias e Louis Lamothe, quindi, nel 1855, entrò all'Accademia di Belle Arti.

Fondamentale per la sua prima formazione fu senza dubbio il viaggio compiuto in Italia nel 1856, durante il quale, visitando Napoli, Roma e Firenze si dedicò allo studio di Signorelli, Botticelli, Raffaello e degli altri maestri del Rinascimento.

Tornato dal viaggio Degas si occupò principalmente di ritrattistica e temi storici.

Dal 1866 iniziò a frequentare il Café Guerbois insieme a Duranry, Zola e Manet, e con quest'ultimo, durante la guerra franco-prussiana, nel 1870, si arruolò nell'artiglieria.

Alla fine del conflitto insieme al fratello si recò negli Stati Uniti, presso dei parenti, in cerca di fortuna.

Ma Degas tornò a Parigi e, nonostante mantenesse ancora vivo il suo legame con la pittura realistica, prese ad occuparsi attivamente dell'organizzazione della prima mostra degli Impressionisti (1874).

Pur facendo parte del gruppo per un certo periodo di tempo, Degas fu in realtà sempre molto lontano dal tipo di pittura visiva ed immediata che facevano i suoi amici.

Il celebre dipinto L'ASSENZIO (1876) ha il taglio, nuovo e ardito, di un'inquadratura cinematografica.
L'ASSENZIO è lontano dai motivi allegri e festosi della Belle Epoque, come anche la gamma dei colori vivaci e squillanti di un Renoir o di un Monet.
Rappresenta due tipi umani, un bohémien ed una prostituta, istupiditi dall'alcool, che, seduti, seduti ad un tavolino di un caffè, fissano il vuoto senza alcuna luce nello sguardo e vitalità nelle membra.

La sua residenza parigina fu più volte spezzata dai viaggi compiuti a Londra, Svizzera, Spagna e Monaco, luoghi questi che tutto sommato non fornirono a Degas spunti per nuovi soggetti tanto che le sue opere ritraggono personaggi e luoghi strettamente legati a Parigi, basti pensare alle molteplici versioni dell'Opéra popolata da ballerine e musicisti.

Altri motivi ricorrenti nelle opere di Degas sono i cavalli, resi nel loro elegante guizzante (ALL'IPPODROMO, 1869-187), ed il mondo del teatro con i suoi cantanti e, soprattutto, le sue ballerine.
Le ballerine (CLASSE DI DANZA, 1874) e le donne in generale (DUE STIRATRICI, 1884) attirano l'attenzione del pittore che ne studia le pose per rendere puri effetti di movimento nello spazio.
L'interesse spaziale di Degas era infatti tale da fargli a volte preferire la scultura alla pittura (DANSEUSE, 1886).

Nonostante la grande fama raggiunta sia come pittore che come scultore, Degas dovette abbandonare l'attività a causa della progressiva perdita della vista che nel giro di pochi anni lo portò alla cecità totale.

Ormai infermo da molto tempo l'artista si spense a Parigi nel 1917.


VEDI ANCHE...

IMPRESSIONISMO

CAVALLI DA CORSA DAVANTI ALLE TRIBUNE - Edgar Degas

BALLERINA CHE FA IL SALUTO - (L'etolie) - Edgar Degas

BALLERINE FRA LE QUINTE - Edgar Degas

L'ESAME DI DANZA - Edgar Degas

LA CLASSE DI DANZA - Edgar Degas

ORCHESTRA DELL'OPERA - Edgar Degas

L'ASSENZIO - Edgar Degas

MERCATO DEL COTONE A NEW ORLEANS - Edgar Degas

DONNA CHE SI PETTINA - Edgar Degas

LA FAMIGLIA BELLELLI - Edgar Degas


IL RE BEVE (The king drinks) - Jacob Jordaens

IL RE BEVE (1638)
Jacob Jordaens (1593 - 1678)
Pittore fiammingo
Museo dell'Ermitage a San Pietroburgo
Tela cm. 153 x 214

CLICCA IMMAGINE
alta risoluzione
Pixel 2500 x 1788 - Mb 1,76


Il soggetto, che si ispira al Giorno del Re, festa allora estremamente popolare nelle Fiandre, è particolarmente caro al pittore, che ne ha lasciato altre rappresentazioni, conservate oggi a Bruxelles, Kassel, Valenciennes e Parigi.

In questa opera Jordaens descrive la semplice gioia di vivere che caratterizza la festa, ricorrendo ad una materia pittorica densa e a marcati contrasti di colore.

E interessante sottolineare quanto le fonti di ispirazione, come in questo caso il tema della festa popolare, arricchite di dettagli realistici al limite del grottesco, siano elementi tipici della pittura fiamminga.

Fra la fine dei XVI e l'inizio del XVII secolo ne esistono una infinità di varianti, ciò rende talvolta problematica l'attribuzione dei dipinti.
Ne "Il Re beve" la mimica e le espressioni dei personaggi sono rese con esasperata trivialità per trasmettere all'osservatore l'atmosfera di esuberanza e di eccessi della festa.

Si noterà l'importanza, che è una costante della pittura fiamminga, data alla rappresentazione dei dettagli e alla resa realistica degli oggetti d'uso quotidiano, come la brocca di stagno, tenuta in alto da un personaggio sullo sfondo, i bicchieri di cristallo, di un'eccezionale trasparenza, e anche la gabbia del pappagallo.


L'opera

Quest'opera, precedentemente conservata al Museo dell'Accademia di Venezia, si trova all'Ermitage sin dal 1922.

Faceva parte dell'importante collezione formata tra il 1860 e il 1870 dal conte Kushelov-Bezborodko, che comprendeva famose opere di grandi pittori come Delacroix, Millet o Courbet, attualmente anch'esse conservate all'Ermitage di San Pietroburgo.

VEDI ANCHE ...

La vita di JACOB JORDAENS


JACOB JORDAENS

Jacob Jordaens
Pittore fiammingo



Jacob Jordaens, nato ad Anversa nel 1593, sin dalle sue prime opere mostra una personalità molto eclettica, pronta ad assimilare le più diverse esperienze figurative: Michelangelo, Caravaggio e la celebre pittura veneziana della fine del XVI secolo.

Malgrado tutte queste sollecitazioni culturali, egli riesce a sintetizzarne i diversi elementi ottenendo una pittura fatta di una materia densa, dai colori vivi e dai forti contrasti di luce, che ricordano Rubens, del quale dirige lo studio a partire dal 1626.

Ma, a differenza del nobile linguaggio pittorico di quest'ultimo o di un Van Dyck, lo stile di Jordaens è molto immediato; anche quando affronta temi, comunemente descritti come scene mitologiche, la sua opera mantiene una dimensione calorosa più vicina alla cultura borghese fiamminga contemporanea.

Un altro, aspetto della sua personalità lo porta a rappresentare a più riprese scene popolari come il "Contadino con il satiro"..., "Il Re beve"... o il "Concerto di famiglia", tematiche nelle quali può lasciare libero corso al suo gusto per il realismo e alla sua concezione estremamente barocca del colore, delle forme e alla costruzione molto teatrale della composizione.

Ad Anversa sono conservati i suoi più celebri quadri come.., "Il Martirio di Sant'Apollonia" del 1628, nella chiesa degli Agostiniani..., la "Venere" del 1640 al Musée Royal des Beaux Art.

L'artista muore nel 1678 ad Anversa, città da cui sembra non si sia mai allontanato.

VEDI ANCHE ...

IL RE BEVE - Jacob Jordaens


Afrodisiaco (1) Aglietta (1) Albani (2) Alberti (1) Alda Merini (1) Alfieri (4) Altdorfer (2) Alvaro (1) Amore (2) Anarchici (1) Andersen (1) Andrea del Castagno (3) Andrea del Sarto (4) Andrea della Robbia (1) Anonimo (2) Anselmi (1) Antonello da Messina (4) Antropologia (7) APPELLO UMANITARIO (5) Apuleio (1) Architettura (4) Arcimboldo (1) Ariosto (4) Arnolfo di Cambio (2) Arp (1) Arte (4) Assisi (1) Astrattismo (3) Astrologia (1) Astronomia (3) Attila (1) Aulenti (1) Autori (7) Avanguardia (11) Averroè (1) Baccio della Porta (2) Bacone (2) Baldovinetti (1) Balla (1) Balzac (2) Barbara (1) Barocco (1) Baschenis (1) Baudelaire (2) Bayle (1) Bazille (4) Beato Angelico (6) Beccafumi (3) Befana (1) Bellonci (1) Bergson (1) Berkeley (2) Bernini (1) Bernstein (1) Bevilacqua (1) Biografie (11) Blake (2) Boccaccio (2) Boccioni (2) Böcklin (2) Body Art (1) Boiardo (1) Boito (1) Boldini (3) Bonheur (3) Bonnard (2) Borromini (1) Bosch (4) Botanica (1) Botticelli (7) Boucher (9) Bouts (2) Boyle (1) BR (1) Bramante (2) Brancati (1) Braque (1) Breton (3) Brill (2) Brontë (1) Bronzino (4) Bruegel il Vecchio (3) Brunelleschi (1) Bruno (2) Buddhismo (1) Buonarroti (1) Byron (2) Caillebotte (2) Calcio (1) Calvino (2) Calzature (1) Camillo Prampolini (1) Campanella (4) Campin (1) Canaletto (4) Cancro (2) Canova (2) Cantù (1) Capitalismo (3) Caravaggio (19) Carlevarijs (2) Carlo Levi (3) Carmi (1) Carpaccio (3) Carrà (1) Carracci (4) Carriere (1) Carroll (1) Cartesio (3) Casati (1) Cattaneo (1) Cattolici (1) Cavalcanti (1) Cellini (2) Cervantes (3) Cézanne (19) Chagall (3) Chardin (4) Chassériau (2) Chaucer (1) CHE GUEVARA (1) Cialente (1) Cicerone (8) Cimabue (4) Cino da Pistoia (1) Città del Vaticano (3) Clarke (1) Classici (26) Classicismo (1) Cleland (1) Collins (1) COMMUNITY (2) Comunismo (28) Condillac (1) Constable (4) Copernico (2) Corano (1) Cormon (2) Corot (9) Correggio (4) Cosmesi (1) Costa (1) Courbet (9) Cousin il giovane (2) Couture (2) Cranach (3) Crepuscolari (1) Crespi (2) Crespi detto il Cerano (1) Creta (2) Crispi (1) Cristianesimo (3) Crivelli (2) Croce (1) Cronin (1) Cubismo (1) CUCINA (9) Cucina friulana (2) D'Annunzio (1) Dadaismo (1) Dalì (5) Dalle Masegne (1) Dante Alighieri (8) Darwin (2) Daumier (6) DC (1) De Amicis (1) De Champaigne (2) De Chavannes (1) De Chirico (4) De Hooch (2) De La Tour (4) De Nittis (2) De Pisis (1) De' Roberti (2) Defoe (1) Degas (16) Del Piombo (4) Delacroix (6) Delaroche (2) Delaunay (2) Deledda (1) Dell’Abate (2) Derain (2) Descartes (2) Desiderio da Settignano (1) Dickens (8) Diderot (2) Disegni (2) Disegni da colorare (10) Disegni Personali (2) Disney (1) Dix (3) Doganiere (5) Domenichino (2) Donatello (4) Donne nella Storia (42) Dossi (1) Dostoevskij (7) DOTTRINE POLITICHE (75) Dova (1) Du Maurier (1) Dufy (3) Dumas (1) Duprè (1) Dürer (9) Dylan (2) Ebrei (9) ECONOMIA (7) Edda Ciano (1) Edison (1) Einstein (2) El Greco (9) Eliot (1) Elsheimer (2) Emil Zola (3) Energia alternativa (6) Engels (10) Ensor (3) Epicuro (1) Erasmo da Rotterdam (1) Erboristeria (7) Ernst (3) Erotico (1) Erotismo (4) Esenin (1) Espressionismo (3) Etruschi (1) Evangelisti (3) Fallaci (1) Fantin-Latour (1) Fascismo (26) Fattori (4) Faulkner (1) Fautrier (1) Fauvismo (1) FAVOLE (2) Fedro (1) FELICITÀ (1) Fenoglio (2) Ferragamo (1) FIABE (6) Fibonacci (1) Filarete (1) Filosofi (1) Filosofi - A (1) Filosofi - F (1) Filosofi - M (1) Filosofi - P (1) Filosofi - R (1) Filosofi - S (1) FILOSOFIA (55) Fini (1) Finkelstein (1) Firenze (1) Fisica (5) Fitoterapia (10) Fitzgerald (1) Fiume (1) Flandrin (1) Flaubert (4) Fogazzaro (2) Fontanesi (1) Foppa (1) Foscolo (6) Fougeron (1) Fouquet (4) Fra' Galgario (2) Fra' Guglielmo da Pisa (1) Fragonard (9) Frammenti (1) Francia (2) François Clouet (2) Freud (1) Friedrich (5) FRIULI (8) Futurismo (3) Gadda (2) Gainsborough (14) Galdieri (1) Galilei (2) Galleria degli Uffizi (1) Gamberelli (1) Garcia Lorca (1) Garcìa Lorca (1) Garibaldi (2) Gassendi (1) Gauguin (17) Gennaio (1) Gentile da Fabriano (2) Gentileschi (2) Gerard (1) Gérard (1) Gérard David (2) Géricault (7) Gérôme (2) Ghiberti (1) Ghirlandaio (2) Gialli (1) Giallo (1) Giambellino (1) Giambologna (1) Gianfrancesco da Tolmezzo (1) Gilbert (1) Ginzburg (1) Gioberti (1) Giordano (3) Giorgione (15) Giotto (12) Giovanni Bellini (10) Giovanni della Robbia (1) Giovanni XXIII (8) Giustizia (1) Glossario dell'arte (19) Gnocchi-Viani (1) Gobetti (1) Goethe (9) Gogol' (2) Goldoni (1) Gončarova (2) Gorkij (3) Gotico (1) Goya (11) Gozzano (2) Gozzoli (1) Gramsci (4) Grecia (2) Greene (1) Greuze (4) Grimm (2) Gris (2) Gros (7) Grosz (3) Grünewald (5) Guadagni (1) Guardi (6) Guercino (1) Guest (1) Guglielminetti (1) Guglielmo di Occam (1) Guinizelli (1) Gutenberg (2) Guttuso (4) Hals (3) Hawthorne (1) Hayez (4) Heckel (1) Hegel (6) Heine (1) Heinrich Mann (1) Helvétius (1) Hemingway (3) Henri Rousseau (3) Higgins (1) Hikmet (1) Hobbema (2) Hobbes (1) Hodler (1) Hogarth (4) Holbein il Giovane (4) Hugo (1) Hume (2) Huxley (1) Il Ponte (2) Iliade (1) Impressionismo (85) Indiani (1) Informale (1) Ingres (7) Invenzioni (31) Islam (5) Israele (1) ITALIA (2) Italo Svevo (5) Jacopo Bellini (4) Jacques-Louis David (9) James (1) Jean Clouet (2) Jean-Jacques Rousseau (3) Johns (1) Jordaens (2) Jovine (3) Kafka (3) Kandinskij (4) Kant (9) Kautsky (1) Keplero (1) Kierkegaard (1) Kipling (1) Kirchner (4) Klee (3) Klimt (4) Kollwitz (1) Kuliscioff (1) Labriola (2) Lancret (3) Land Art (1) Larsson (1) Lavoro (2) Le Nain (3) Le Sueur (2) Léger (2) Leggende (1) Leggende epiche (1) Leibniz (1) Lenin (7) Leonardo (43) Leopardi (3) Letteratura (22) Levi Montalcini (1) Liala (1) Liberalismo (1) LIBERTA' (28) LIBRI (23) Liotard (5) Lippi (5) Locke (4) Lombroso (1) Longhi (3) Lorenzetti (3) Lorenzo il Magnifico (1) Lorrain (5) Lotto (6) Luca della Robbia (1) Lucia Alberti (1) Lucrezio (2) Luini (2) Lutero (3) Macchiaioli (1) Machiavelli (10) Maderno (1) Magnasco (1) Magritte (4) Maimeri (1) Makarenko (1) Mallarmé (2) Manet (14) Mantegna (8) Manzoni (4) Maometto (4) Marcks (1) MARGHERITA HACK (1) Marquet (2) Martini (7) Marx (17) Marxismo (9) Masaccio (7) Masolino da Panicale (1) Massarenti (1) Masson (2) Matisse (6) Matteotti (2) Maupassant (1) Mauriac (1) Mazzini (5) Mazzucchelli detto il Morazzone (1) Medicina (4) Medicina alternativa (23) Medicina naturale (17) Meissonier (2) Melozzo da Forlì (2) Melville (1) Memling (4) Merimée (1) Metafisica (4) Metalli (1) Meynier (1) Micene (2) Michelangelo (11) Mickiewicz (1) Millais (1) Millet (4) Minguzzi (1) Mino da Fiesole (1) Miró (2) Mistero (10) Modigliani (4) Molinella (1) Mondrian (4) Monet (14) Montaigne (1) Montessori (2) Monti (3) Monticelli (2) Moore (1) Morandi (4) Moreau (4) Morelli (1) Moretto da Brescia (2) Morisot (3) Moroni (2) Morse (1) Mucchi (16) Munch (2) Murillo (4) Musica (14) Mussolini (5) Mussulmani (5) Napoleone (11) Natale (8) Nazismo (17) Némirovsky (1) Neo-impressionismo (3) Neoclassicismo (1) Neorealismo (1) Neruda (2) Newton (2) Nietzseche (1) Nievo (1) Nobel (1) Nolde (2) NOTIZIE (1) Nudi nell'arte (52) Odissea (1) Olocausto (6) Omeopatia (18) Omero (2) Onorata Società (1) Ortese (1) Oudry (1) Overbeck (2) Ovidio (1) Paganesimo (1) Palazzeschi (1) Palizzi (1) Palladio (1) Palma il Vecchio (1) Panama (1) Paolo Uccello (5) Parapsicologia (1) Parini (3) Parmigianino (3) Pascal (1) Pascoli (3) Pasolini (3) Pavese (3) Pedagogia (2) Pellizza da Volpedo (2) PERSONAGGI DEL FRIULI (30) Perugino (3) Petacci (1) Petrarca (4) Piazzetta (2) Picasso (8) Piero della Francesca (8) Piero di Cosimo (2) Pietro della Cortona (1) Pila (2) Pinturicchio (2) Pirandello (2) Pisanello (2) Pisano (1) Pissarro (10) Pitagora (1) Plechanov (1) Poe (1) Poesie (4) Poesie Classiche (18) POESIE di DONNE (2) Poesie personali (16) POETI CONTRO IL RAZZISMO (1) POETI CONTRO LA GUERRA (18) Poliziano (1) Pollaiolo (4) Pomodoro (1) Pomponazzi (1) Pontano (1) Pontormo (1) Pop Art (1) Poussin (9) Pratolini (1) Premi Letterari (3) Prévost (1) Primaticcio (2) Primo Levi (1) Problemi sociali (2) Procaccini (1) PROGRAMMI PC (1) Prostituzione (1) Psicoanalisi (1) PSICOLOGIA (5) Pubblicità (1) Pulci (1) Puntitismo (3) Puvis de Chavannes (1) Quadri (2) Quadri personali (1) Quarton (2) Quasimodo (1) Rabelais (1) Racconti (1) Racconti personali (1) Raffaello (20) Rasputin (1) Rauschenberg (1) Ravera (1) Ray (1) Razzismo (1) Realismo (3) Rebreanu (1) Recensione libri (15) Redon (1) Regina Bracchi (1) Religione (7) Rembrandt (10) Reni (4) Renoir (19) Resistenza (8) Ribera (4) RICETTE (3) Rimbaud (2) Rinascimento (3) RIVOLUZIONARI (55) Rococò (1) Roma (6) Romantici (1) Romanticismo (1) Romanzi (3) Romanzi rosa (1) Rossellino (1) Rossetti (1) Rosso Fiorentino (3) Rouault (1) Rousseau (3) Rovani (1) Rubens (13) Russo (1) Sacchetti (1) SAGGI (11) Salute (16) Salvator Rosa (2) San Francesco (5) Sannazaro (2) Santi (1) Sassetta (2) Scapigliatura (1) Scheffer (1) Schiele (3) Schmidt-Rottluff (1) Sciamanesimo (1) Sciascia (2) Scienza (8) Scienziati (13) Scipione (1) Scoperte (33) Scoto (1) Scott (1) Scrittori e Poeti (24) Scultori (2) Segantini (2) Sellitti (1) Seneca (2) Sereni (1) Sérusier (2) Sessualità (5) Seurat (3) Severini (1) Shaftesbury (1) Shoah (7) Signac (3) Signorelli (2) Signorini (1) Simbolismo (2) Sindacato (1) Sinha (1) Sironi (2) Sisley (3) Smith (1) Socialismo (45) Società segrete (1) Sociologia (4) Socrate (1) SOLDI (1) Soldi Internet (1) SOLIDARIETA' (6) Solimena (2) Solženicyn (1) Somerset Maugham (3) Sondaggi (1) Sorel (2) Soulages (1) Soulanges (2) Soutine (1) Spagna (1) Spagnoletto (4) Spaventa (1) Spinoza (2) Stampa (2) Steinbeck (1) Stendhal (1) Stevenson (4) Stilista (1) STORIA (68) Storia del Pensiero (81) Storia del teatro (1) Storia dell'arte (123) Storia della tecnica (24) Storia delle Religioni (47) Stubbs (1) Subleyras (2) Superstizione (1) Surrealismo (1) Swift (3) Tacca (1) Tacito (1) Tasca (1) Tasso (2) Tassoni (1) Ter Brugghen (2) Terapia naturale (18) Terracini (1) Thomas Mann (6) Tiepolo (4) Tina Modotti (1) Tintoretto (8) Tipografia (2) Tiziano (18) Togliatti (2) Toland (1) Tolstoj (2) Tomasi di Lampedusa (3) Toulouse-Lautrec (5) Tradizioni (1) Troyon (2) Tura (2) Turati (2) Turgenev (2) Turner (6) UDI (1) Ugrešić (1) Umanesimo (1) Umorismo (1) Ungaretti (3) Usi e Costumi (1) Valgimigli (2) Van Der Goes (3) Van der Weyden (4) Van Dyck (6) Van Eyck (8) Van Gogh (15) Van Honthors (2) Van Loo (2) Vangelo (3) Velàzquez (8) Veneziano (2) Verdura (1) Verga (10) Verismo (10) Verlaine (5) Vermeer (8) Vernet (1) Veronese (4) Verrocchio (2) VIAGGI (2) Viani (1) Vico (1) Video (13) Vigée­-Lebrun (2) VINI (3) Virgilio (3) Vittorini (2) Vivanti (1) Viviani (1) Vlaminck (1) Volta (2) Voltaire (2) Vouet (4) Vuillard (3) Warhol (1) Watson (1) Watteau (9) Wells (1) Wilde (1) Winterhalter (1) Witz (2) Wright (1) X X X da fare (34) Zurbarán (3)